BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ 1. Perchè chi guida un Suv è per forza un criminale?

Pubblicazione:

Foto: Imagoeconomica  Foto: Imagoeconomica

Difendo i Suv. Li difendo dall’attacco di moralisti improvvisati e dai falsi ambientalisti. Dai liberal con attico in centro e bici pubblica sotto casa, dai pauperisti della CO2, dai razzisti della carrozzeria. Li difendo  perché un Suv è un’auto molto più utile e intelligente di tante altre, mentre è solo la stupidità umana a renderla pericolosa, inquinante, invadente e odiosa.
Che cos’è un Suv, in fondo? Un’auto alta, e niente di più. Spesso più lenta e meno invasiva di tanti bolidi con profilo discreto. Non ci credete? Prendete il metro e misurate: occupa più spazio in strada e nei parcheggi una normale station wagon o un orribile monovolume rispetto a un Suv di stazza media, come sono i più venduti oggi sul mercato. Il mio vicino di box non si da pace: è convinto che il mio garage sia più lungo del suo, solo perché il mio Suv ci entra meglio della sua veloce berlina a muso inutilmente lungo.
Dicono anche che aumentano gli incidenti provocati dai Suv. Dovremmo stupirci del contrario, considerato che la vendita di questi modelli è in crescita. Più Suv in giro, più incidenti provocati anche da Suv. Logico, o no? Se tutti da domani corressimo al lavoro in bici, ci stupiremmo forse dell’incremento dei sinistri su due ruote? Fatte le proporzioni, di incidenti ne provocano ancora di più le auto “normali”.
Il Suv è pericoloso, se impatta contro una piccola auto a forte velocità. Purtroppo è vero. E’ così anche per camion, Tir, furgoni, o berline tedesche che sfrecciano a 200. Se non sei su un Suv è più facile morire. E’ per questo che oggi tante famiglie con bambini scelgono proprio un Suv, magari di seconda mano, magari asiatico, magari low cost, per proteggersi dai troppi pazzi in strada e in autostrada, per cercare una protezione maggiore da chi corre su auto sportive, da quei giovani brilli (quando va bene) a bordo di bombe su quattro ruote catalogate nei “tranquilli” segmenti A, B o C.


  PAG. SUCC. >


COMMENTI
22/01/2012 - Suv via (Giorgio Venturi)

Suvvia, ci sono suv e suv, auto e auto, moto e moto, bici e bici , persone e persone, e se mi permette anche un mitra puó essere usato in modi diversi, al limite per piantare un chiodo sul muro ma rimane sempre un mitra. Sto arrivando!, io ho notato chi ha piú grande la macchina, sia suv o grande berlina é spesso piú antipatico di chi ha una 600 scassata, anche se non escludo che lei sia un gran simpaticone. Il punto é secondo me un altro, l' uso delle cose, gli oggetti che spesso acquistiamo solo alla moda. Andare al bar con il suv é esagerato, peró é piú sicuro, lei dice, ma non é detto che in alcune cittá non sia piú a rischio di ladri e delinquenti che le vogliono rubare o l' auto o il portafogli. Quindi é banale quanto Lei asserisce circa la sicurezza che poi non é quella della eventuale utilitaria con cui puó schiantarsi. Tanto vale allora guidare un TIR, cosí é ancora piú sicuro. E comunque infine, perché giudicare chi pensa che le suv sono macchine da fuoristrada e non da città , la città é nata per la gente , solo che il grande Le Corbusier, amico di Citroen, con altri architetti teorizzó la città moderna per le automobili, e cosí ci siamo persi la bellezza dei centri abitati, dove la cittá non é piú a misura di' uomo ma di macchina, sia essa suv o utilitaria. Ecco perché io c'é l'ho con chi mi posteggia le auto con le grandi quattro ruote motrici sul marciapiede,perché lui lo occupa tutto, così come una grossa mercedes, mentre una utilitaria lascia un po' di spazio