BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TERREMOTO NORD ITALIA/ Scossa di 4.9 gradi in Emilia-Romagna, paura da Milano alla Liguria, 25 gennaio 2012

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

SCOSSA DI TERREMOTO DI 4.9 GRADI NEL NORD ITALIA DA MILANO A GENOVA - Una prolungata scossa di terremoto è stata avvertita stamattina a Milano circa alle ore 9 e 05. La scossa sarebbe stata di ben 4,9 gradi della scala Richter e l'epicentro sarebbe stato avvertito in Emilia-Romagna, l'epicentro sarebbe nella zona di Parma dove molta gente ha abbandonato gli edifici ed è scesa per le strade nel panico. Molta paura anche a Milano. Al momento la protezione civile e l'istituto nazionale di geofisica stanno ancora procedendo alla rilevazione dei dati precisi. Molta gente ha abbandonato le abitazioni e gli uffici ed è scesa in strada. Si tratterebbe di uno sciame sismico relativo alla forte scossa di terremoto avvertita questa notte nel veronese, che ha raggiunto una magnitudo di 4,2 gradi della scala Richter. La scossa di stamattina è stata avvertita in tutto il nord Italia, dal Piemonte alla Liguria. Non si registrerebbero danni a edifici o persone, ma naturalmente forte panico nelle popolazioni che hanno avvertito il movimento sismico. La scossa di stanotte in provincia di Verona non ha provocato neanche essa danni a edifici o persone, ma solo molta paura.

CLICCA SU QUESTO LINK PER LEGGERE TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULLA SCOSSA DI STAMATTINA CON EPICENTRO A PARMA

L'epicentro della scossa di questa notte registrata verso l'una di notte è stato individuato in prossimità dei comuni di Bosco Chiesanuova, Cerro Veronese, Fumane, Grezzana, Marano di Valpolicella, Negrar, San Pietro in Cariano e Sant'Anna d'Alfaed a una profondità di 10,3 chilometri.  La scossa avvertita alle 9 di stamane nel nord Italia sembra abbia avuto epicentro ancora una volta tra Verona e l'Emilia Romagna. Nella note il traffico ferroviario in Veneto e nella provincia di Verona era stato sospeso per permettere verifiche alle linee ferroviarie e non si sono riscontrati particolari danni. Adesso sarà da controllare nuovamente tutto il sistema ferroviario non solo nel veronese ma anche in Emilia Romagna. I comuni a circa 10 chilometri dal'epicentro di questa notte erano stati quelli di I comuni a meno di 10 km dall'epicentro della prima scossa sono stati: BOSCO CHIESANUOVA (VR); CERRO VERONESE (VR); FUMANE (VR); GREZZANA (VR); MARANO DI VALPOLICELLA (VR); NEGRAR (VR); SAN PIETRO IN CARIANO (VR); SANT'ANNA D'ALFAEDO (VR).


  PAG. SUCC. >