BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TERREMOTO EMILIA-ROMAGNA/ Provincia di Parma: scossa di oltre 3 gradi

Non si attenua la frequenza delle scosse di terremoto nell'area della provincia di Parma, a partire da quella di magnitudo 5.1 di questa mattina. Ora una nuova scossa di 3.3

Un sismografo (Foto: Infophoto) Un sismografo (Foto: Infophoto)

Non si attenua la frequenza delle scosse di terremoto nell'area della provincia di Parma, a partire da quella di magnitudo 5.1 di questa mattina. Pochi minuti fa la strumentazione dell'INGV ha registrato una nuova scossa di terremoto (un minuto dopo la mezzanotte per la precisione) di magnitudo pari a 3.3 gradi della scala Richter. La popolazione, ancora piuttosto scossa per il precedente terremoto che fortunatamente ha prodotto solo molta paura, ha avvertito chiaramente anche questo episodio sismico. In ogni caso, nonostante la magnitudo di questa scossa di terremoto sia chiaramente percepibile, l'elevata profondità dell'ipocentro ha un po' "mascherato" l'evento. In ogni caso al momento non si registra il minimo danno a persone o a cose. Il distretto sismico interessato da questa scossa di terremoto è stato quello della Pianura Padana Lombarda. La scossa ha interessato le province di Mantova, Parma, Reggio Emilia e Cremona. Nel dettaglio i comuni a meno di 10 km di raggio dall'epicentro sono: POMPONESCO (MN); VIADANA (MN); SORBOLO (PR); BORETTO (RE); BRESCELLO (RE); CAMPEGINE (RE); CASTELNOVO DI SOTTO (RE); GATTATICO (RE); POVIGLIO (RE).