BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TERREMOTO NORD ITALIA/ Nuova forte scossa di 5.4 gradi, epicentro in provincia di Modena, 27 gennaio 2012

Una scossa di magnitudo supertiore ai cinque gradi avvertita nel nord Italia, sembra che l'epicentro sia in Liguria o in provincia di Modena, non ci sarebbero danni

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Nuova forte scossa di terremoto di magnitudo 5.4 avvertita alle ore 15 e 53 in tutto il nord Italia , una scossa poco prima delle ore 16 avvertita a Milano, Genova, e anche fino a Bologna con probabile epicentro in Emilia Romagna in provincia di Modena. La scossa della durata di una decina di secondi infatti si è avvertita in tutto il nord Italia, in modo distinto è stata avvertita a Genova, Milano, Padova, Pisa, Livorno, Parma, Bolzano e Torino. Movimento ondulatorio, modalità e durata all'incirca di quella di due giorni fa che aveva avuto epicentro in provincia di Parma con una magnitudo di ben 4,9 gradi della scala Richter. La magnitudo di questa nuova scossa dovrebbe essere uguale se non maggiore. Si attendono particolari precise da istituto di geofisica e vulcanologia anche se stando alle prime notizie che arrivano l'epicentro dovrebbe essere in provincia di Modena in Reggio - Emilia. Dunque vicino all'epicentro di due giorni fa che era stato tra Parma e Reggio Emilia anche se le voci al momento sono contrastanti infatti secondo alcuni l'epicentro potrebbe essere stato in Liguria. Secondo le prime informazioni non si sarebbero verificati danni paerticolari a edifici o persone, esattamente come per la scossa dell'altro girono. Molta paura in tutti quelli che hanno avvertito l'evento sismico mentre a Milano scatta il piano di evacuazione. Il prolungato sisma di oggi sarebbe durato una decina di secondi. La scossa si sarebbe avvertita addirittura fino al mar Adriatico e anche lungo la costa del Tirreno, a Pisa e a Livorno mentre a nord si è avvertita fino a Bolzano. E' una sequenza sismica quelal che dura da diversi gironi con picchi molto forti cominciata nella notte del 25 gennaio con una scossa di amgnitudo 4,2 gradi registrata in provincia di Verona, proseguita il mattino con una socssa di mangitudo 4.9 con epicentor la provincia di Parma e adesso questa nuova scossa di magnitudo 5.4 dunque con una intensità sempre crescente. Al momento non risulterebbero danni a edifici o persone.