BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO/ Se una partita di calcio diventa disprezzo della vita

Lugugnana, provincia di Venezia Lugugnana, provincia di Venezia

Che tutto ciò che vien pensato, come dicevano una volta gli idealisti, diventa per ciò stesso razionale e reale. Oggi è reale l'uomo che merita di essere considerato tale perché veste in un certo modo, pensa in un certo modo, si comporta in un certo modo. Metta dentro tutti gli averi di questo mondo e vedrà che la persona viene considerata diversa da un'altra. La persona che si è uccisa, non perché fosse un romeno, ma semplicemente perché era un tipo strano, diverso, ha significato che non era una persona su cui ci si dovesse tanto perdere del tempo o compromettersi personalmente.

 

Lei crede che questa perdita del senso di dignità che ogni uomo ha, derivi dalla perdita di valori un tempo considerati significativi, ad esempio la religiosità?

 

Tutto sta a capire perché si è persa la religiosità. La perdita consiste nel momento in cui abbiamo iniziato a livellare tutto. Un mio docente diceva che quando nella settimana non riconosciamo più la domenica, siamo sull'orlo del precipizio.

 

Cosa c'entra la domenica?

 

Vuol dire che tutto ciò che appartiene all'uomo ha una dimensione unica, quella che in questo momento la cultura gli dà. Questa cultura oggi non dà più all'uomo il senso del sacro e di cosa si oppone ad esso.

 

Manca la capacità di guardare alla nostra reale consistenza.

 

La perdita di religiosità è probabilmente qualcosa su cui anche noi preti dobbiamo batterci il petto. La perdita del sacro comincia proprio dalla perdita di quelle cose che Dio ha indicato come sacre e cioè il tempo, il luogo, la persona. Sono le cose fondamentali, guai se le mettiamo in disuso. Il terzo comandamento dice di santificare la festa, ce ne siamo dimenticati. Oggi la gente non rispetta più il comandamento e tanto meno va in chiesa: se non c'è più un comandamento, perché devo andare in chiesa?

 

Una nuova mentalità ha preso il posto della dimensione religiosa...