BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SARAH SCAZZI/ Sabrina Misseri e la madre Cosima: sì dei giudici al rinvio delle deposizioni

Sabrina Misseri e Cosima Serrano (Infophoto) Sabrina Misseri e Cosima Serrano (Infophoto)

Alla presidente della Corte, Rina Trunfio, che gli chiedeva se aveva qualcosa da dichiarare, Misseri ha risposto: "Per il momento no", poi ha specificato la formula rituale "mi avvalgo della facoltà di non rispondere", tornando a sedere tra i banchi alle spalle della figlia Sabrina e della moglie Cosima, le due donne accusate del delitto. Agli atti del processo restano, quindi, le tre versioni che Michele Misseri ha fornito agli inquirenti in merito alle modalità e al movente dell'omicidio della nipote: l'autoaccusa, il concorso con la figlia, per tornare di nuovo ad addossarsi la colpa.

© Riproduzione Riservata.