BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

CRISTINA PARODI LIVE/ Formigoni, dietro le quinte, urla contro la sua addetta stampa

Roberto Formigoni ha pesantemente sbottato con in suoi assistenti. Il tutto, è avvenuto dietro le quinte del programma pomeridiano condotto da Cristina Parodi su La7

InfophotoInfophoto

Formigoni ha pesantemente sbottato con in suoi assistenti. Il tutto, è avvenuto dietro le quinte del programma pomeridiano condotto da Cristina Parodi su La7. Il presidente lombardo aveva appena terminato l’intervista. Che, normalmente, viene mandata in onda in diretta ma, questa volta, per suoi impegni istituzionali, è stato necessario registrarla alla mattina. Qualcosa è andato storto. Troppe domande legate alle sue vicende giudiziarie. Pare che avesse accettato di parlare del programma a condizioni ben precise. L’argomento avrebbe dovuto occupare solamente un minima parte del colloquio. Invece, secondo il governatore, ne ha occupato la parte maggiore. Formigoni avrebbe prevalentemente voluto parlare di elezioni e del futuro del suo partito. Al termine, fuori dallo studio, a quanto riporta il Corriere della Sera, si è rivolta alla sua portavoce, Gaia Carretta. Gridandole, di fronte ad almeno dieci persone: «Tu adesso stai qui e spacchi la faccia a Cristina Parodi e a questa banda e a questi giornalisti!». Poi, si è rivolto ad un’autrice del programma, e la ha detto: «Avete fatto solo cagate!». E, rivolto ancora una volta alla Carretta, l’’ha minacciata: «E se non lo fai, sei licenziata!». A fargli saltare i nervi sono state le domane dei protagonisti della rubrica Fratelli d’Italia; giornalisti o volti noti stranieri differenti da puntata a puntata. Questa volta, hanno preso parte alla rubrica i giornalisti Constanze Reuscher  (Germanai), Ivan Carbalho (Usa) e la soprano cinese Sofia Hui Zou. Cristina Parodi, al termine della puntata che è regolarmente andata in onda dopo l’accaduto non ha nascosto lo stupore né l’indignazione. «Non ho assistito alla scena, ma ciò che mi è stato riferito mi ha lasciato sorpresa. È stata una reazione eccessiva, anche perche l'intervista si era conclusa con una stretta di mano e un sorriso». La Parodi, inoltre, ci ha tenuto a precisare che si è trattato di domande normalissime, per nulla fuori dall’ordinario né tantomeno volutamente insidiose. Secondo la conduttrice, si tratterebbe di un fatto del tutto inedito. Tensioni di questo tipo, ha detto di non averne mai avute. Neppure con Sgarbi o con l’onorevole Biancofiore, nonostante con loro ci fosse stato qualche screzio.