BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

VIGNETTE/ Il "capolavoro" di una satira che paragona un figlio a uno stereo

InfoPhotoInfoPhoto

Quel che interessa è il contenuto, della stripe sopracitata: la vita umana? Un accidente, non gradito e possibilmente scambiabile con altri accidenti a  scelta. L’amore? Per suicidarsi davanti alla luna, ma il sesso è altra cosa, il sesso è sfogo di istinto animale, e libertà è seguirne gli impulsi. Tralascio qualsiasi considerazione sulle donne da “inseminare”, piangendo su una sinistra che sosteneva le lotte femministe. Ma già, quando si ironizza con ferocia sul punto G di una consigliera comunale per vilipenderla e farla fuori politicamente, allora tutto è permesso.

Allora la sinistra è una categoria della memoria lontana, e chi la rievoca un nostalgico, o un ipocrita opportunista. 

 

© Riproduzione Riservata.