BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BERLUSCONI/ Pecorella: la ridiscesa in campo? Quanto pesano i guai giudiziari...

Infophoto Infophoto

Il decreto legislativo è provvedimento che il governo è tenuto a realizzare su mandato delle legge delega del Parlamento, che ne fissa anche il limite temporale entro il quale realizzarlo. Se, tuttavia, il Parlamento viene sciolto, decade anche le legge delega e, di conseguenza, il dlgs correlato.

Nell’ambito del processo Mediaset, Berlusconi è stato condannato, in primo grado, a 4 anni. Il decreto sull’incandidabilità prevede l’impossibilità di presentarsi in Parlamento per chi ha subito condanne definitive ad almeno 2 anni per reati di particolare allarme sociale o contro la pubblica amministrazione, e proprio di 4 anni per tutti gli altri. C’è un collegamento?

Oggi Berlusconi è candidabile. Non lo sarebbe se fosse condannato in via definitiva.  

Nell’ambito, invece, del processo per corruzione e prostituzione minorile, Karima el Mahroug alias Ruby, la teste chiave, non si è fatta trovare. Il suo telefono è irraggiungibile da 12 giorni, mentre il pm Ilda Boccassini ha accusato la difesa di voler allungare i tempi per potere rinviare la sentenza e poter fare agevolmente campagna elettorale  

Essendo un testimone della difesa, di norma è la difesa stessa che si preoccupa di far sì che sia presente in aula o di avvertire tempestivamente laddove ci siano degli impedimenti. E’ abbastanza inconsueto che la difesa non sappia dov’è il suo testimone. Tuttavia, più volte in passato la ragazza ha manifestato comportamenti ondivaghi. Potrebbe effettivamente essere sparita senza che la difesa ne conosca il motivo. 

 

 

© Riproduzione Riservata.