BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MONTI/ Rinviata la conferenza stampa del 21 dicembre. Incontro con Montezemolo e Casini

Il capo del governo ha rinviato la conferenza stampa di fine anno prevista per il 21 dicembre. Non sono stati chiariti i motivi ufficiali. Intanto Monti incontra Montezemolo e Casini

Foto Infophoto Foto Infophoto

Situazione sempre più confusa dopo la richiesta da parte del Pdl di rinviare la data del voto per le elezioni politiche, data peraltro non annunciata ufficialmente ma prevista per metà febbraio. Il Pdl chiede di andare a votare a marzo. La richiesta che è in fase di discussione tra non poche polemiche ha intanto portato alla prima conseguenza: il capo del governo ha annunciato il rinvio della conferenza stampa di fine anno prevista per il 21 dicembre. Cosa vuol dire questo gesto? Che Monti a questo punto probabilmente non ha idea di quando dare le annunciate dimissioni, previste per quando sarebbe stato approvato il decreto di stabilità? Ieri si era verificato infatti un duro scontro dopo la richiesta del Pdl di prendere più tempo per poter studiare il decreto stesso prima di votarlo, con le accuse da parte del Pd di voler allungare i tempi della legislatura. In questa situazione prendono sempre più corpo le possibilità che il premier si presenti candidato alle prossime elezioni. Si parla di una lista indipendente, dopo l'apparente rifiuto a correre per il Pdl dopo  l'offerta di Berlusconi e gli attacchi del Pd che non volgiono che Monti si candidi. Proprio oggi Monti ha incontrato  i leader delle forze di centro, Montezemolo e Casini e anche il ministro Riccardi. Secondo il quotidiano Repubblica l'incontro può solo preludere a una lista federata con l'Udc, Futuro e libertà e coloro che stanno facendo capire di voler lasciare il Pdl dopo l'annuncio di discesa in campo di Berlusconi. Non una lista unitaria, dicono sempre su Repubblica, ma appunto una federazione di moderati. Domani intanto si terrà il convegno Rimontiamo l'Italia a cui prenderanno parte - ma senza intervenire - Gianfranco Fini e Pierferdinando Casini. Ci saranno poi esponenti della formazione ispirata da Montezemolo Verso la Terza Repubblica mentre apriranno il convegno interventi di Benedetto della Vedova (Fli). Gianluca Galletti (Udc) e Linda Lanzillotta (ex Api). Un convegno che dovrebbe costituire il passo decisivo per la nascita appunto di una federazione dei moderati anche se per un battesimo ufficiale si crede si voglia aspettare il parere definitivo da parte di Monti.