BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

FINE DEL CALENDARIO MAYA/ L’esperto: la 'profezia'? Come il nostro Capodanno

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Probabilmente perché il giorno del solstizio d’inverno è sempre stato significativo per molte civiltà. Si tratta infatti del giorno più corto dell’anno, in cui il sole si fa sempre più basso all’orizzonte, proprio come se finisse un ciclo della vita per lasciare spazio a un altro che inizia il giorno successivo. Proprio per questo, molte civiltà dell’emisfero nord hanno sempre ritenuto questo evento una festa estremamente importante.

Quindi possiamo stare tranquilli? Anche ammettendo una corretta trascrizione e interpretazione del calendario Maya, secondo cui sia proprio oggi la fine di questo lungo periodo, possiamo comunque affermare tranquillamente che è come se domani fosse il primo gennaio. Tra ciò che si sa della civiltà Maya, anche se a riguardo si hanno pochissime informazioni, è che alla fine di questo calendario era usanza fare delle grandi feste, esattamente come facciamo noi a Capodanno.

 

(Claudio Perlini)

© Riproduzione Riservata.