BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RELIGIONE/ Al Bundestag si scatena il dibattito: Dio è uomo o donna?

Pubblicazione:

foto Infophoto  foto Infophoto

Una volta si diceva discutere sul sesso degli angeli per indicare qualcosa di futile e che non meritava molte attenzioni. Ora la discussione sembra aver preso una piega un po' più seria spostandosi sulla natura di Dio: è uomo o donna? Il dibattito sembra aver pervaso l'Europa dove molti genitori si trovano in imbarazzo a spiegare ai figli un particolare tanto ostico. La discussione è partita dalla Germania dopo un intervista al “Die Zeit” del ministro della famiglia Kristina Schröder. La politica tedesca, appartenente all'area cristiano-democratica, conosciuta per le sue battaglie contro il “Femminismo storico” aveva esposto al settimanale un interrogativo che ha innescato il dibattito: Schröder era in serie difficoltà nello spiegare alla figlia Lotte di un anno e mezzo quale fosse il "genere" di Dio. Aiutata, non poco dalla lingua, il ministro era uscita dall'imbarazzo preferendo usare l'articolo neutro “das” per definire Dio preferendolo al femminile “die” e al maschile “der”. “Ciascuno - ha detto - dovrebbe decidere per conto proprio, l'articolo non ha importanza” ha detto Schröder che si è tolta così un bel peso. Ma per quelle lingue, come la nostra, che non permettono l'uso di articoli neutri “alla latina”. Il dilemma ovviamente rimane così come il polverone che si è sollevato proprio ieri fra i banchi del Bundestag, il Parlamento tedesco. Il commento del ministro ha scatenato numerose proteste, soprattutto fra i colleghi di partito, l'Unione cristiano democratica guidata dal cancelliere Angela Merkel. Il deputato conservatore Norbert Geis ha persino osservato. “ Per noi, cristiani, Dio è manifestamente il padre. E così deve restare”. A rispondere al tiro incrociato di provocazioni, ci ha pensato il portavoce del ministro della famiglia che citando le sacre scritture, le opere di Papa Benedetto XVI, il sito web del Vaticano, ha affermato: “Evidentemente Dio non è né uomo, né donna. Riservo maggiore fiducia agli specialisti (come il Papa) che ai critici del ministro”. Proprio oggi, il Papa, durante gli auguri alla Curia romana ha detto: “ E’ stato Dio a creare il maschio e la femmina e non ha senso contestare di avere “una natura precostituita che caratterizza l’essere umano”, ha spiegato il Pontefice. “


  PAG. SUCC. >