BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NATALE 2012/ Negri: la pace di Cristo può ancora salvare l'Italia in rovina

Nella Basilica della Natività a Betlemme (InfoPhoto) Nella Basilica della Natività a Betlemme (InfoPhoto)

La pace, quella pienezza di umanità che Cristo ha vissuto come frutto di una incondizionata obbedienza al Padre e di un altrettanto incondizionato amore ai fratelli, nel Natale viene messa a nostra disposizione dalla grazia del Padre. Per questo la pace di Cristo è una grazia che sollecita a sua volta la nostra responsabilità. Il Natale cristiano diviene così la domanda umile a Dio che rinasca un popolo capace di collaborare con tutta la propria umanità alla grazia di Cristo. Un popolo  che si impossessi giorno dopo giorno della vita nuova, una vita pacifica perché pienamente realizzata. Questa pace, vissuta nella persona e nella comunità ecclesiale, investe il mondo chiedendo di essere accolta nei cuori degli uomini di buona volontà.

Questo è il buon Natale 2012: che coloro che ricevono in dono la pace di Cristo ne diventino senza indugio, come dice il Papa nel suo messaggio per la giornata mondiale per la pace del 2013, costruttori nella loro vita.

 

© Riproduzione Riservata.