BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PROCESSO SARAH SCAZZI/ Meluzzi: la confessione di Michele Misseri? E' un depistatore, Sabrina è innocente, il processo si basa su ipotesi infondate

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Sabrina e la madre, foto InfoPhoto  Sabrina e la madre, foto InfoPhoto

Se fossi io a condurre le indagini mi concentrerei su questo: da quale scenario Misseri ha voluto allontanare le indagini? Ricordiamoci che Misseri è quello che ha fatto ritrovare il telefonino e anche quello che ha fatto ritrovare il corpo di Sarah, salvo poi ritrattare un sacco di volte. Questo lo si può spiegare solo con la volontà della figlia? No, perché la figlia l'ha chiamata in causa lui, e più volte, salvo poi negare. Si comporta come un grande depistatore sistematico e mentitore ma con una volontà precisa: il depistaggio.

 

Per cui anche Sabrina secondo lei è innocente?

E' innocente sicuramente. Non c'è una sola evidenza che le due donne siano coinvolte. Io credo sia un processo interamente da rifare perché le indagini sono interamente da rifare.

 

E la tesi della gelosia di Sabrina?

E' una sciocchezza, un'ipotesi infondata, senza alcuna ragione. Invece guarderei ad altri personaggi appena sfiorati dalle indagini ma soprattutto a uno scenario completamente diverso. Studiare cioè l'ipotesi che Sarah non sia stata uccisa dentro la casa. Chi sia stato, io non lo so ma potrebbe essere stato chiunque, magari uno che Misseri vuole coprire, forse per paura. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.