BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCIOPERO/ Studenti e operai Fiom ancora in piazza: manifestazioni in tutta Italia

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Giornata di proteste e manifestazioni in tutta Italia: da una parte gli studenti romani tornano in piazza contro austerity e tagli del governo, dall’altra i metalmeccanici della Fiom che, in numerose città, protestano contro il rinnovo del contratto siglato ieri da Federmeccanica e non ratificato dal sindacato della Cgil. Due i cortei capitolini: il primo è partito da piazzale Aldo Moro, davanti all'Università La Sapienza, mentre l'altro si è mosso da piazzale della Piramide. Era in programma anche un terzo corteo in piazza Mazzini, organizzato da movimenti studenteschi di destra, ma è stato successivamente annullato perché, come hanno riferito gli organizzatori, gli studenti residenti in provincia non sono riusciti a raggiungere il centro a causa delle strade ghiacciate. Anche la Fiom sfila questo giovedì a Roma, partendo da piazza Bocca della Verità e attraversando via Petroselli, via del Teatro Marcello, via Aracoeli, piazza del Gesù, corso Vittorio, piazza S. Pantaleo, via dei Baullari, piazza Campo de' Fiori, per arrivare infine in piazza Farnese. Anche a Torino almeno cinquemila persone hanno partecipato ad altri due cortei che alla fine sono confluiti in un’unica manifestazione: da una parte ancora una volta i metalmeccanici Cgil, partiti dalla vecchia stazione di Porta Susa e passando per via Cernaia, dall’altra gli studenti per dire no alla politica di austerità nella scuola. Sempre a Torino sono avvenuti diversi lanci di uova e fumogenicontro la sede dell’Ufficio scolastico regionale in via Pietro Micca da parte di alcuni manifestanti. A Pisa, invece, la stazione centrale è occupata da circa 250 studenti che l’hanno raggiunta in corteo: prima di arrivarci, però, alcuni manifestanti sono riusciti ad entrare nell’ufficio scolastico provinciale, a salire ai piani superiori ed esporre uno striscione. A Bologna la stazione è invece già presidiata dalle forze dell’ordine proprio per evitare eventuali occupazioni da parte di studenti e operai iscritti alla Fiom che oggi sono scesi anche per le strade di molte città emiliane. Riguardo il rinnovo del contratto dei metalmeccanici siglato ieri da Federmeccanica, Assistal, Fim e Uilm, che prevede per il triennio 2013-2015 un aumento di 130 euro e che riguarda 1,6 milioni di lavoratori, c’è stato di recente un botta e risposta tra il segretario nazionale Fiom, Giorgio Airaudo, e il segretario della Uil Luigi Angeletti. 



  PAG. SUCC. >