BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ICI E CHIESA/ L'esperto: Caro Monti, attento alla "trappola" dei fini di lucro

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Imagoeconomica  Foto Imagoeconomica

La reazione della Cei è stata tutto sommato positiva proprio perché la Chiesa è vittima di una cattiva informazione, secondo cui sembra che dietro la maschera di un'attività tipicamente ecclesiastica si nasconda qualche furbo imprenditore che vuole solamente lucrare. Questa non è assolutamente la verità nella stragrande maggioranza delle iniziative che si collegano a immobili di proprietà di enti ecclesiastici. È giusto quindi reagire con soddisfazione a un chiarimento che spieghi una volta per tutte che questi immobili hanno in realtà finalità che non sono di lucro. 

In queste ore si sta poi parlando del valore di questa esenzione. Cosa ne pensa?

Il valore dell'esenzione andrà appunto stabilito, e proprio per questo l'iniziativa del premier Monti appare molto positiva. Occorre fare un censimento molto dettagliato e, al di là delle cifre che vengono ipotizzate, bisogna vedere dove davvero vi sono immobili che hanno al loro interno attività commerciali con un fine di lucro a sé stante. In questo caso è allora certamente corretto che non ci sia l'esenzione del pagamento dell'Ici, ma stabilirlo non sarà facile come sembra, perchè non deve assolutamente passare il messaggio che qualsiasi attività commerciale abbia un fine di lucro.

 

(Claudio Perlini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.