BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CIOCCOLATO/ Scoprire a Venezia come nasce una pralina…

Pubblicazione:giovedì 2 febbraio 2012

I segreti del cioccolato a Venezia I segreti del cioccolato a Venezia

Da Brescia a Crema si passa per Romanengo dove c'è il negozio di Franco Cazzamali, uno dei macellai più bravi d'Italia che lavora la carne dei bovini di razza piemontese. Seguendo un'altra rotta si raggiunge in poco tempo Caravaggio, il celebre Santuario dedicato alla Madonna, mentre alla periferia della città c'è Ripalta Cremasca dove ho scoperto una sosta indimenticabile. Si chiama la Rosa Gialla e mi ha colpito perché qui è depositata la ricetta del tortello cremasco, che è da conoscere. Diverso dal tortello mantovano che abbonda di zucca, il segreto del cremasco sta nell'uso del cioccolato (e si ritorna al gioco delle spezie di Venezia), impiegato anche nei piatti di selvaggina, come si evince pure nei ricettari antichi della cucina borghese delle corti dei Savoia. Certo dire cioccolato e tortelli, roridi di burro, sembra una ricetta ad effetto. E invece quel piatto aveva un raro, docile equilibrio che non provavo da diverso tempo. E il viaggio continua... senza interruzioni.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.