BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCIOPERO TRASPORTI/ Fermi quattro ore i treni, chiusi i caselli autostradali, giovedì 1 marzo

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

SCIOPERO TRASPORTI GIOVEDI 1 MARZO - Nuova giornata di disagio per chi si muove con mezzi pubblici e treni domani primo marzo. E' stato infatti indetta una agitazione di quattro ore da parte dei sindacati di categoria  Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti. Quattro ore di mobilitazione che per quanto riguarda i mezzi pubblici cittadini avranno come sempre in questi casi orari differenti di città in città. Lo sciopero è indetto per protesta contro la crisi in cui si trova il comparto trasporti nazionale, e contro l'aggravio ulteriore determinato, secondo le sigle, dal governo. Si astiene solo la regione Sardegna che scenderà in sciopero il prossimo 13 marzo. Per quanto riguarda i servizi ferroviari, i lavoratori di TreNord, le linee ferroviarie della Regione Lombardia, potrebbero aderire allo sciopero con una agitazione prevista dalle ore 14 alle ore 18. L'agitazione riguarda comunque tutto il servizio ferroviario nazionale dunque anche Trenitalia con il medesimo orario, dalle ore 14 e 18. Come sempre in questi casi i disagi poi rischiano di ripercuotersi anche nelle ore successive per i ritardi accumulati durante il blocco. Nelle ultime quattro ore della prestazione lavorativa incroceranno le braccia gli addetti all'accompagnamento notte ferroviario e il personale addetto al ristoro e alle pulizie. Una notizia che invece procurerà non fastidio, ma anzi apprezzamento da parte di chi viaggia in automobile. Allo sciopero infatti parteciperà anche il personale addetto ai caselli autostradali, il che significa che si potrebbe viaggiare gratis, anche se Autostrade per l'Italia fa sapere che pagare il pedaggio autostradale è un obbligo di legge ed è dunque possibile che venga istituito un servizi automatico di pagamento del pedaggio con  servizi di assistenza appositi per il pagamento dei pedaggi («Saranno garantiti - avverte la società - i servizi di assistenza e il funzionamento degli impianti per il pagamento del pedaggio che, si ricorda, è dovuto per legge»). Autostrade per l'Italia rende disponibili informazione sulle condizioni di viabilità tramite il numero verde 840.04.21.21. Dunque attezione ai caselli autostradali per evitare incovenienti che potrebbero significar emulte assai salate.


  PAG. SUCC. >