BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AUTOSTRADE/ Emergenza neve: A24 e A25 ripristinate. La situazione della circolazione aggiornata

Pubblicazione:domenica 5 febbraio 2012

Infophoto Infophoto

Le autostrade abruzzesi A24 Roma-L’Aquila-Teramo e A25 Torano-Pescara sono state ripristinate a sono completamente percorribili. Vi sono, tuttavia, dei tratti in cui si può circolare esclusivamente sulla corsia di sorpasso. In particolare, sulla A24 tra gli svincoli di Tagliacozzo e Valle del Salto ed sulla A25 tra il Km 115 ed il 111, oltre che in corrispondenza delle rampe di uscita e di entrata all’ altezza dello svincolo di Avezzano. È interessata dallo stesso disagio l’interconnessione a Torano tra l’A24 e l’A25. Sono, invece, ancora chiusi i caselli di Magliano dei Marsi e Cocullo sulla A25, anche se solo in entrata in autostrada. Chiuso anche il casello di Tagliacozzo sulla A24, sia uscita che entrata. Le suddette autostrade sono transitabili unicamente da vetture munite di pneumatici invernali o con catene a bordo. Da segnalare il fatto che le vie di accesso in prossimità delle stazioni autostradali sono state sgomberate dalla neve di modo che i conducenti possano montare le catene prima dell’accesso in autostrada. Nel frattempo, sull’E45 sono stati riaperti gli svincoli intermedi lungo tutta la tratta. Per il resto, la neve non dà cenni di tregua su tutto il centro e il sud. Ad essere particolarmente colpito è il versante adriatico. A Bologna, in particolare, si sono accumulati sino a 70 centimetri di neve, sino a 80, invece, ad Ancona mentre a Pescara siamo sopra il mezzo metro. Tra Cesena e Forlì, invece, si parla di più di un metro di neve. Cadono nuovamente i fiocchi a sud di Roma. La neve, inoltre, sta interessando le autostrade in Emilia Romagna, Marche, Abruzzo  e  Lazio mentre nelle prossime ore dovrebbe peggiorare la situazione sull’A14 Adriatica. Attualmente, sembra le rete di Autostrade per l’Italia, nonostante i disagi e le continue precipitazioni, starebbe reagendo positivamente ai fenomeni. Il traffico non sarebbe congestionato grazie a 2.000 mezzi  sgombraneve e spargisale e di 5.000 operatori. Lungo la rete sono distribuiti, inoltre, 140  depositi  tattici  e   7 depositi strategici distribuiti mentre la società autostradale fa sapere che, finora, non ci sono stati incidenti o rallentamenti di rilievo.


  PAG. SUCC. >