BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

BUENOS AIRES/ Jazmin De Grazia, la modella ritrovata senza vita nella vasca da bagno

Si continua a indagare sulla morte della popolare modella e giornalista televisiva argentina Jazmin De Grazia, ritrovata senza vita domenica scorsa nella vasca da bagno del suo appartamento

Jazmin De GraziaJazmin De Grazia

La morte della popolare modella e giornalista televisiva argentina, Jazmin De Grazia, è ancora avvolta dal mistero. La giovane 27enne è stata ritrovata senza vita domenica scorsa all’interno del suo appartamento, nella vasca da bagno, nel quartiere Recoleta di Buenos Aires. E’ stato proprio il fidanzato della ragazza a scoprire il cadavere, dopo aver forzato la porta di ingresso. Le indagini sono ancora in corso e la causa della morte, che fino ad ora sembra dovuta ad annegamento, verrà accertata con più chiarezza dall’autopsia prevista per le prossime ore. La prima ipotesi è quella del suicidio, anche se ci sono diversi dettagli in questa vicenda che non convincono gli inquirenti: secondo diverse indiscrezioni, sembra che all’interno dell’appartamento della modella siano stati rinvenuti dosi di cocaina e tranquillanti, anche se la famiglia, giunta sul luogo del ritrovamento dalla cittadina di origine della ragazza, Tamperley, nega possibili accostamenti della popolare modella a queste sostanze. Gli agenti di polizia hanno anche trovato sullo specchio del bagno dove si trovava il corpo senza vita di Jazmin un’inquietante scritta fatta con un rossetto: «Non è colpa tua se il mondo è cattivo», mentre un’amica della modella, ascoltata dagli investigatori, ha anche detto che pochi minuti prima della morte, la giovane la avrebbe chiamata dicendole di non sentirsi bene. Come detto, adesso dovrà essere l’autopsia ad accertare le reali causa del decesso e evidenziare dettagli altrimenti invisibili senza accurate rilevazioni. Jazmin De Grazia si era laureata in giornalismo nel 2009, ma si era fatta conoscere al grande pubblico grazie alla partecipazione al reality show “Super M”. Successivamente aveva condotto diversi programmi televisivi per alcune emittenti argentine, per poi partecipare anche a “Ballando per un sogno”, versione argentina del programma “Ballando con le stelle”, che nel paese sudamericano è molto popolare. Da domenica, giorno della sua morte, anche il Web si è attivato per rendere omaggio alla giovane modella e giornalista argentina.