BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 15 marzo, si celebra Santa Luisa di Marillac

Pubblicazione:giovedì 15 marzo 2012

Tutti i santi Tutti i santi

SANTO DEL GIORNO: 15 MARZO, SANTA LUISA DI MARILLAC - Oggi la Chiesa cattolica festeggia S. Luisa di Marillac. Nacque nel 1591 da una famiglia nobile originaria dell’Alvernia, una regione della Francia centro meridionale. A darle il suo nome fu Luigi I di Marillac che la riconobbe come sua figlia naturale probabilmente per coprire uno scandalo che vedeva coinvolto uno dei suoi figli. 
Poco dopo la nascita della piccola Luisa fu lui ad affidarla al monastero di San Luigi di Poissy dove le suore le insegnarono a leggere, scrivere e a conoscere le sacre scritture. 
Da giovane, la ragazza fu mandata a Parigi, dove frequentò il monastero delle suore cappuccine chiamate “Figlie della Croce” e qui maturò la convinzione di prendere i voti per dedicarsi allo studio e alla contemplazione di Dio. 
Il suo tutore però, in considerazione della salute fragile di Luisa e anche del vantaggio che il matrimonio della giovane avrebbe potuto portargli, le consigliò di non farsi suora cappuccina, ma di attendere e scoprire quali fossero i piani che il Signore aveva in serbo per lei. 
I disegni del Signore si manifestarono poco dopo quando, fu proprio il suo tutore Michele di Marillac a farle sposare Antoine Le Gras, segretario della regina Maria de’ Medici, nel 1613. 
Il marito si ammalò gravemente dopo pochi anni di matrimonio e la devota moglie Luisa, che per lui aveva messo da parte la sua vocazione, lo vegliò fino alla fine dei suoi giorni, nel 1625, quando Antoine Le Gras morì a causa dell'aggravarsi della tubercolosi, lasciando Luisa e il loro piccolo figlio in difficoltà economica. 
È proprio di quel periodo, durante gli anni della malattia del marito, l’incontro di Luisa con Vincenzo de Paoli, sacerdote, fondatore di numerosi ordini religiosi, tra cui i più importanti furono quello detto dei “Lazzaristi” e quello delle “Figlie della Carita”. Anch’egli fu proclamato santo nel 1737. L'incontro con questo uomo esemplare cambiò per sempre il corso della vita di Luisa. 
Furono proprio l’insegnamento e l’esempio di Vincenzo de Paoli che indirizzarono Luisa verso la carità e il lavoro a favore degli sfortunati, dei poveri e dei malati. 


  PAG. SUCC. >