BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SULCIS/ Bambino morto, mistero sulle cause. Ricercato il patrigno

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Sant'Antioco, nel Sulcis, in Sardegna. Un bambino di 2 anni e mezzo è stato trovato morto. La denuncia intorno alle 8 di questa mattina: è stata la madre, ricoperta di ferite e sporca di sangue, a chiamare i vicini e chiedere aiuto. La donna presentava ferite alla testa forse provocate da alcune martellate. In casa il corpo del bambino ormai morto. Con i due viveva il convivente della donna che non è stato trovato sul posto. Una volta giunti alla casa i carabinieri hanno dato il via alle ricerche del patrigno del bambino. E' ricercato per tentato omicidio, si sarebbe allontanato a piedi, senza mezzi. Sul corpo del bambino invece al momento sembra non ci siano tracce di violenza: si indaga per capire le cause della morte. La madre del bambino si chiama Daniela Sulas e ha 23 anni. Si pensa che ad aggredirla a martellate sia stato il convivente, Igor Garau, 35 anni e disoccupato. La prima ricostruzione fatta dagli inquirenti è basata sulla testimonianza della donna. Svegliatasi questa mattina avrebbe chiesto all'uomo dove fosse il bambino. Lui avrebbe detto che era in cucina. Quando lei si è recata in cucina il convivente le è saltata addosso aggredendola a colpi di martello. Quindi il Garau è fuggito di casa. I vicini di casa hanno quindi sentito la donna che urlava disperatamente: in casa il bambino morto. Il piccolo era figlio di un altro uomo con cui la donna aveva avuto una precedente relazione e da cui era separata. La donna nonostante le ferite non è in fin di vita. Non è chiaro cosa abbia potuto condurre l'uomo al raptus di violenza e se soprattutto sia implicato nella morte del bambino su cui si stanno facendo le indagini del caso per scoprire le cause del decesso. La tragedia ricordiamo è avvenuta nelle prime ore della mattina in una abitazione di periferia della città di Sant'Antioco nella regione del Sulcis in Sardegna. Gli inquirenti cercheranno di capire se tra la coppia ci fossero state già in passato crisi analoghe con litigi e atti di violenza da parte dell'uomo che ricordiamo è un disoccupato. Il fatti poi che il figlio della donna appartenesse a un altro uomo potrebbe aver accelerato una sorta di disturbo e insofferenza che ha fatto scattare un raptus omicida. Tutte da vedere invece le cause della morte del piccolo.



  PAG. SUCC. >