BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FESTA DEL PAPA'/ Come si festeggia nel mondo: dalle zeppole di San Giuseppe alle rose passando per il doodle di Google

Oggi, 19 marzo, si celebra la festa di tutti i papà italiani. La ricorrenza coincide con la celebrazione da parte della Chiesa cattolica di San Giuseppe e nasce nei primi anni del Novecento

Foto: Fotolia Foto: Fotolia

Oggi, 19 marzo, si celebra la festa di tutti i papà. Anche per i più distratti ci pensa l'immancabile doodle personalizzato di Google a ricordare che oggi bisogna far festa con il proprio papà, o quanto meno ricordarsi di esprimergli un pensiero e di fare gli auguri. La ricorrenza - non a caso - coincide con la celebrazione da parte della Chiesa cattolica di San Giuseppe, che nella tradizione popolare protegge anche gli orfani e i bisognosi. Si tratta di una festa nata ai primi del ‘900 per dare un seguito alla già presente festa della mamma, e nel secolo scorso si festeggiava nel mese di giugno, per poi essere spostata proprio in coincidenza di San Giuseppe. Ma come si celebra nel mondo la Festa del papà? Per i più curiosi la risposta arriva dall'enciclopedia collaborativa Wikipedia: la festa del papà viene celebrata la prima volta in America, a Fairmont nel West Virginia, nel luglio del 1908, e sembra che la prima persona a chiedere l’ufficializzazione di tale ricorrenza fu Sonora Smart Dodd che, senza conoscere i festeggiamenti che già avvenivano in West Virginia, organizzò una prima festa dedicata a tutti i papà nel giugno del 1910 a Spokane, Washington, proprio in coincidenza del compleanno del padre, un veterano della guerra di secessione. Mentre in Italia si festeggia il 19 marzo, in tutto il resto del mondo la festa del papà cade in diversi giorni dell’anno, ma un po’ ovunque è tradizione che i figli facciano un piccolo dono al proprio padre. In Italia inoltre sono tanti i dolci che celebrano questo giorno, come i classici bignè di San Giuseppe, le zeppole o le frittelle. Secondo l’associazione Telefono Blu Consumatori sono circa 20 milioni i papà italiani, e di questi circa il 35% è già diventato nonno. Su 20 milioni, sembra che saranno circa 12 milioni i papà che oggi riceveranno un pensiero dai propri figli, con una spesa media di 12 euro a testa, per un totale che quindi si aggira intorno ai 135 milioni di euro.
Come detto, nel resto del mondo la festa del papà si festeggia in giorni diversi dell’anno e in qualche caso possiede anche un diverso significato: per fare degli esempi, in Danimarca e in Russia questa festività ha un valore civile, perché nel primo paese coincide con il giorno della Costituzione, mentre nel secondo con i festeggiamenti dei difensori della patria. tra i vari modi di festeggiare il papà nel mondo, c'è una tradizione molto simbolica e suggestiva in Francia: si regala una rosa rossa ai padri che ancora sono vicini ai proprio figli e si dona una rosa bianca in ricordo dei papà che non ci sono più, ma il cui pensiero non ha mai abbandonato i figli. In Inghilterra, invece, il Father's day si festeggia nella terza domenica di giugno ed è tradizione regalare al proprio "daddy" fiorim dolci e cioccolatini. Ma facciamo un salto in luoghi "esotici" e scopriamo che nella Bahamas, in Argentina, Antigua e Barbuda la ricorrenza che in Italia cade oggi viene festeggiata nella terza domanica di giugno, come nei paesi anglosassoni. tra le tradizioni, un falò propiziatorio da superare con un balzo. Continua alla pagina seguente.