BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

EDICOLA ITALIANA/ La nuova informazione digitale, dalla carta al web

La vecchia edicola piena zeppa di giornali, riviste e periodici, diventa digitale con Edicola Italiana, grazie a una recente collaborazione tra l’Espresso, Il Sole 24 Ore, Mondadori e RCS.

Foto: FotoliaFoto: Fotolia

La vecchia edicola, piena di giornali, riviste e periodici, diventa digitale. Nasce infatti Edicola Italiana, pronta ad aprire i battenti a breve: l’Espresso, Il Sole 24 Ore, Mondadori e RCS hanno infatti deciso di collaborare per la creazione di un Consorzio e la realizzazione dell’edicola, tutta in formato digitale. Basterà quindi essere in possesso di un qualsiasi strumento di ultima generazione, come smartphone, tablet o semplicemente un pc per accedere alla piattaforma e trovarsi davanti ad una vera e propria edicola, dove sono esposti giornali, periodici e quant’altro dei vari gruppi editoriali. In una nota diffusa dai diversi gruppi editoriali si legge infatti che questa nuova edicola «consentirà agli utenti/lettori di acquistare semplicemente, in un unico luogo online e in formato digitale, i prodotti giornalistici preferiti, esattamente come avviene ogni giorno con quotidiani e periodici cartacei in tutte le edicole italiane». Viene anche spiegato che, al momento della partenza, il Consorzio creato dai quattro gruppi editoriali sarà aperto «aperto a tutti gli editori che vorranno farne parte. L'obiettivo principale dell'iniziativa è infatti realizzare un'operazione di sistema: un'iniziativa capace di affiancarsi ai sistemi distributivi dei player globali e diventare punto di riferimento degli editori di prodotti editoriali digitali a pagamento in lingua italiana, creata per offrire al pubblico un'esperienza semplice ed uniforme nella scelta, nell'acquisto e nella fruizione». «Grazie all'adozione di tecnologie multipiattaforma, - spiega la nota e come detto in precedenza - l'utente potrà accedere ad Edicola Italiana da qualsiasi tablet, personal computer o dispositivo mobile delle ultime generazioni (smartphone) e trovare esposti sugli "scaffali digitali" i giornali e gli altri prodotti di tutti gli editori consorziati. Gli editori che ancora non hanno una versione digitale dei propri quotidiani o periodici potranno, se lo desiderano, utilizzare lo "sfogliatore" che verrà messo a disposizione dal Consorzio».