BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TERREMOTO UDINE/ Scossa di magnitudo 2.1 in Friuli. 31 marzo 2012

Un terremoto di magnitudo 2.1 gradi della scala Richter è stata avvertita stamane intorno alle ore 8:50 in provincia di Udine in Friuli. La scossa non ha provocato danni a edifici o persone

Infophoto Infophoto

L’epicentro e la magnitudo del terremoto -Una scossa di terremoto di magnitudo 2.1 gradi della scala Richter è stata avvertita stamane intorno alle ore 8 e 50 in provincia di Udine in Friuli. La scossa non ha provocato danni a edifici o persone ed è stata avvertita in un numero limitati di casi. L'evento sismico è stato registrato nel distretto sismico delle Alpi Carniche Sila. Le coordinate dell'epicentro dell'evento sismico sono state individuate secondo questa modalità: 46.43°N, 13.078°E. La profondità invece della scossa è stata individuata a 2,7 chilometri, dunque un terremoto che è avvenuto molto vicino alla superficie. Il sisma è stato localizzato con i dati di 12 stazioni della Rete Sismica Nazionale dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, INGV (quadrati). La localizzazione epicentrale è quella rivista dagli operatori della Sala Sismica dell'INGV e comunicata al Dipartimento di Protezione Civile subito dopo l'evento. I dati relativi a ogni terremoto rilevato dalla rete INGV vengono rivisti successivamente da personale specializzato prima di essere inseriti nel Bollettino della sismicità italiana. I dati dell’INGV permettono anche di vedere quali sono stati i comuni interessati da questa scossa di terremoto. Stando nell’arco di 10 chilometri dall’epicentro, essi sono stati AMARO (UD), ARTA TERME (UD), CAVAZZO CARNICO (UD), TOLMEZZO (UD), VERZEGNIS (UD) e ZUGLIO (UD). Ampliando invece il raggio di osservazione fino a 20 chilometri dall’epicentro, sono stati coinvolti anche i seguenti comuni: BORDANO (UD), CERCIVENTO (UD), GEMONA DEL FRIULI (UD), LAUCO (UD), LIGOSULLO (UD), MOGGIO UDINESE (UD), OSOPPO (UD), PALUZZA (UD), PAULARO (UD), RAVASCLETTO (UD), RESIUTTA (UD), SUTRIO (UD), TRASAGHIS (UD), TREPPO CARNICO (UD), VENZONE (UD) e VILLA SANTINA (UD).

Questo, secondo i dati dell’INGV, non è il primo terremoto del giorno. Nella notte, infatti, ce n’è stato un altro tra Liguria e Toscana. Per la precisione si è trattata di una scossa di 1.5 gradi della scala Richter avvenuta alle 0:20 circa nel distretto sismico della Lunigiana. La profondità dell’epicentro è stata fissata a 10 chilometri. Quindi il sisma non è stato praticamente avvertito dalla popolazione.

© Riproduzione Riservata.