BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TERREMOTO PALERMO/ Scossa di 4.3 gradi in Sicilia. 13 aprile 2012, scuole evacuate

Una scossa di terremoto pari a 4.3 grai della scala Richter è stata avvertita oggi a Palermo alle ore 8 e 20 del mattino. L'epicentro del sisma è  a undici chilometri dalla costa nel mare

Foto Infophoto Foto Infophoto

Terremoto Palermo, scuole evacuate, 13 aprile 2012 - Una forte scossa di terremoto registrata in 4.3 gradi della scala Richter è stata avvertita stamane a Palermo. In realtà l'epicentro della scossa è stato registrato nel mare a una certa distanza dalla costa siciliana, ma nonostante ciò la scossa è stata avvertita in modo distinto nel capoluogo siciliano, tanto da costringere la gente a riversarsi nelle strade. Per sicurezza molte scuole di Palermo sono state evacuate. La scossa è stata avvertita alle ore 8 e 21 di stamane, proprio nell'ora di punta e di ingresso degli studenti negli edifici scolasticii, immediatamente lasciati dopo la paura per l'evento sismico. La Rete sismica nazionale dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha individuato l'epicentro del sisma nel distretto sismico del Tirreno meridionale, alle coordinate 38.454°N, 13.185°E  e a una profondità di 15.3 chilometri. La scossa ha avuto il suo punto di sprigionamento sismico a undici chilometri circa dalle coste della Sicilia, a nord della città di Palermo. La popolazione del capoluogo ha avvertito il movimento sismico in modo netto, facendo fuggire in strada molte persone. Non solo la Sicilia è uno dei territori con maggiore attività sismica d'Italia (scosse di quasi tre gradi della scala Richter erano state avvertite nei giorni scorsi in provincia di Ragusa) ma anche il mare intorno all'isola è sede di forte attività sismica con la presenza di diversi vulcani attivi. La paura di uno tsunami sulle coste siciliane fortunatamente è sempre rimasta una paura in quanto non si è mai verificato un fenomeno simile, ma resta il fatto che la popolazione siciliana, specialmente appunto quella di Palermo, quella di Messina e ovviamente quella della provincia di Catania che ha nel proprio territorio uno die maggiori vulcani attivi d'Europa, deve convivere con queste paure. In attesa di aggiornamenti da parte della protezione civile, al momento non risultano danni a edifici o persone nella città di Palermo. Sicuramente si assisterà come sempre in casi di forti scosse a una serie di eventi cosiddetti di sciame sismico con altre scosse di entità monile che potrebbero continuare anche per giorni. Questa scossa di magnitudo 4.3 era stata preceduta un paio di ore prima da una scossa di magnitudo 2.4. Il terremoto è stato localizzato con i dati di 31 stazioni della Rete Sismica Nazionale dell'INGV (quadrati).