BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

COPPIE DI FATTO/ Il giurista: 29 buone ragioni per bocciare le nozze gay alla Camera

Foto: InfophotoFoto: Infophoto

Sta qui l’errore, anche in termini logici. «Il coniuge ha una serie di doveri specifici, non pochi in verità, quali quello di fedeltà, di assistenza, di educazione dei figli». Per semplificare: «Se una donna ha un figlio proveniente da un’altra relazione, il suo convivente non ha alcun dovere nei confronti del pargolo, mentre l’abbandono di minori è reato per il genitore». Qualcuno potrebbe pensare di risolvere facilmente la controversia attribuendo anche ai conviventi i doveri dei coniugi. «Tali proposte di legge non potranno perfezionarsi prevedendo i diritti corrispettivi. Perché, in tal caso, si tratterebbe di un matrimonio. Va da sé che, a quel punto, si riproporrebbero i suddetti problemi». 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.