BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SENTENZA DELL'UTRI/ Pamparana: per il senatore del Pdl non vale la prescrizione, si prepara un nuovo processo

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Già, qualcosa che ovviamente farà discutere. Si dirà "perché non si è rivolto ai carabinieri invece di pagare?". Ma attenzione: De Benedetti e Agnelli non hanno pagato la mafia anche loro? Qualcuno pensa davvero che in Sicilia  si possa costruire un asilo nido senza pagare la mafia?

Non solo in Sicilia, purtroppo.

Infatti, lo vediamo tutti i giorni a Milano dove c'è l'infiltrazione della 'ndrangheta. Pochi purtroppo ricordano che la nostra capitale economica, che da sola rende dignitoso il prodotto interno lordo di questo Paese, subisce l'infiltrazione della 'ndrangheta in ogni suo aspetto vitale.

Un quadro grave.

La questione va anche contestualizzata da un punto di vista storico. Tutti si dimenticano di cosa era Milano alla fine degli anni 70, non c'era solo il terrorismo, c'erano anche i catanesi, gli uomini di Epaminonda, e altri criminali che avevano rapporti con gli uomini politici di allora. La cosa che fa  indignare è pensare che la mafia abbia finanziato Forza Italia per fare un piacere a Berlusconi che vent'anni prima aveva assunto Mangano. Penso che la mafia avesse programmi più interessanti.

Eppure uno dei punti forti delle accuse a Dell'Utri è proprio questo.

La storia secondo cui FI nasce come forza politica favorevole alla mafia è una balla messa in campo da Leoluca Orlando che a Palermo quando venne eletto sindaco prese l'80% dei voti di cui almeno il 30% probabilmente mafiosi, ma nessuno lo ricorda.
Io non lo accuso di concorso esterno in associazione mafiosa per questo, ma è inevitabile che a Palermo abbia preso anche quelli della mafia.
Purtroppo è così. E' come pensare che sul ponte sullo stretto la mafia non voglia metterci le mani...



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
25/04/2012 - Non capisco Pamparana (Giuseppe Crippa)

Non riesco a capire come mai Pamparana, al posto di incoraggiare Dell’Utri, verso l’innocenza del quale nutre fiducia, a rinunciare alla prescrizione per difendersi nel merito nel nuovo processo, si scandalizzi dei termini di prescrizione. E neppure capisco perché giustifichi Berlusconi dal “non aver chiamato i carabinieri” con il non documentato argomento che forse anche Agnelli e De Benedetti l’hanno fatto: se c’è un “errore” di Berlusconi che la gente capisce e giustifica senza bisogno di esempi di altri, probabilmente è proprio questo.