BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AGGRESSIONI/ Milano, una donna e un uomo accoltellati per strada, lei è grave

Nella mattinata di stamani, una sessantasettenne è stata colpita alle spalle nell'androne di casa da uno sconosciuto. Mentre un giovane è stato colpito dal fidanzato della ex

foto Infophoto foto Infophoto

Milano violenta, doppia aggressione all'arma bianca oggi per le strade del capoluogo lombardo. Due persone sono state accoltellate, per strada, questa mattina Milano. Si tratta di una donna, ora ricoverata in condizioni disperate e di un ragazzo che, però, non è in pericolo di vita. Il primo, in ordine di tempo è stato è stato raggiunto stamani intorno alle 8.30 da un’arma da taglio che lo ha ferito ad un fianco. L’aggressore è l’attuale compagno dell’ex fidanzata. Il ragazzo, si trovava nei pressi di Piazza Monte Falterona, in zona San Siro, proprio sotto casa della ex fidanzata: l’uomo non era nuovo a questo tipo di appostamenti e da quando i due si erano lasciati non si dava pace. Pedinamenti e appostamenti sotto l’abitazione dell’ex amata. La donna, di trentaquattro anni, aveva più volte denunciato la pericolosità dell’ex fidanzato per le attenzioni insistenti che ormai erano diventate stalking. Finchè stamane, l’attuale fidanzato della ragazza, stanco di sopportare gli atti persecutori dell’ex, è sceso e lo ha affrontato. Il confronto è presto sfociato in una violenta lite fino a quando, l’attuale fidanzato non ha estratto un coltello e lo ha ferito con un fendente al fianco destro. Il nuovo compagno della donna è scappato ed è tutt’ora ricercato dalla polizia: l’ex è stato ricoverato all’ospedale San Carlo in condizioni non gravi. Gli inquirenti stanno vagliando la posizione della donna. L’altra aggressione è avvenuta, sempre questa mattina intorno alle nove nel quartiere Barona, nella periferia a Sud della città, in via De Pretis all’altezza del civico 49, ai danni di una donna di 67 anni. La vittima, Jolanda C., sarebbe stata accoltellata alle spalle nell’androne del proprio palazzo. Ancora cosciente si è trascinata sull’ascensore, è scesa al primo piano e ha chiesto aiuto alla vicina che immediatamente ha chiamato i soccorsi. La donna, rimasta vigile sino all’arrivo dell’ambulanza, ancora n possesso di borsa e portafogli intatti, ha potuto riferire di non conoscere l’aggressore. Trasportata in codice rosso alla clinica Humanitas è stata sottoposta a un'operazione chirurgica.