BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MELANIA REA/ A Quarto Grado Salvatore Parolisi a Ludovica: Cancella le foto dal computer

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Salvatore Parolisi, una nuova intercettazione telefonica risalente a poco dopo la morte di Melania Rea. Vene resa pubblica una nuova intercettazione che però è al vaglio degli inquirenti da tempo, intercettazioni che adesso che vengono rese pubbliche forniscono così un quadro chiaro del perché il Parolisi è tutt'oggi l'unico accusato della morte della moglie. Quest'ultimo documento verrà reso disponibile questa sera in esclusiva durante il programma Quarto Grado in onda su Rete Quattro in prima serata. E' una telefonata che lascia perplessi, che deve aver fornito chiare indicazioni agli inquirenti intenti a indagare sul caso. Salvatore Parolisi è al telefono con la sua amante Ludovica Perrone. Le dice di aver detto agli inquirenti della loro love story, una storia, dice ancora, vissuta da ben due anni. Si confidano ciascuno le cose che hanno detto singolarmente agli inquirenti. Ma Salvatore Parolisi è arrabbiato con la donna: le forze dell'ordine infatti hanno trovato sul computer di lei una foto di loro due insieme e le chiede perché non l'avesse cancellata. Che aspetti a eliminare le nostre foto, chiede. Ti avevo detto di farlo. La telefonata integrale verrà fatta dunque ascoltare questa sera al programma Quarto grado, appare però evidente da queste poche battute che il caporal maggiore fosse preoccupato che gli inquirenti sapessero della loro love story. Per questo dunque non avrebbe potuto negarla davanti a loro. Indizi certamente: a tutt'oggi manca alcuna prova fisica che a uccidere Melania Rea sia stato proprio il marito, ma certo che l'ammontare di documentazione raccolta sul caso fa propendere almeno per l'accusa le colpe sul marito. Melania Rea era al corrente dei tradimenti del marito, il quale ha però detto che nel periodo immediatamente precedente all'uccisione della moglie i due si erano riconciliati ed erano tornati d'accordo. Lui, il Parolisi, voleva togliere dalla sua vita l'amante e stava prendendo tempo per fare ciò. Lei invece ha sempre detto che lui le aveva promesso, anche pochi giorni prima della morte della moglie, che avrebbe divorziato. Intanto sono cominciate le prime udienze del processo che ci celebra con il rito ridotto come chiesto dalla difesa. 



  PAG. SUCC. >