BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 11 maggio, è San Fabio martire

Oggi la chiesa cattolica festeggia San Fabio martire. Le poche notizie di cui disponiamo circa la sua esistenza  e le sue opere provengono dalla Passio Sancti Anthimi

Infophoto Infophoto

L'11 maggio risulta essere il 131esimo giorno del Calendario Gregoriano, (è il 132esimo se si tratta di anni bisestili).
In questa data, la chiesa cattolica festeggia San Fabio martire. Purtroppo, della sua esistenza – come di quella di molti altri Santi - non disponiamo di notizie numerose né, tantomeno, accurate; quelle che si hanno provengono dalla Passio Sancti Anthimi, ma tra queste, alcune sono considerate puramente frutto di fantasia e della tradizione agiografica. San Fabio, in ogni caso, fu un Discepolo di sant'Antimo. Un giorno, con il suo maestro ed i compagni, venne incarcerato dal consigliere del console Piniano. Quest'ultimo, che si convertì al cristianesimo in seguito alla guarigione da una malattia per merito di Antimo, li liberò, conducendoli con lui a Roma. 
Per tenere lontane le persecuzioni verso Antimo e i propri discepoli, ne mando alcuni in un suo podere, mentre altri, Fabio compreso, vennero inviati a Cures Sabini. Qui evangelizzarono l'intera zona e scacciarono il demonio da sacerdote pagano, che convertendosi, ridusse a pezzi un idolo del dio Silvano, ma vennero in seguito catturati, mentre Antimo e i suoi discepoli vennero uccisi. Fabio fu torturato e decapitato per non aver accettato di offrire un sacrificio a Bacco.La memoria liturgica avviene ogni anno il giorno 11del mese maggio. Il 27 maggio, il festeggiamento di Fabio viene fatto anche a Vienna, città in cui le sue spoglie sono venerate dall'ordine delle Carmelitane Scalze. Il monastero venne eretto nel 1633 e cusodisce oltre 200 reliquie. Il bollandista Daniele Papebroech diede conferma della santità dei corpi e fu certo che uno di questi fosse quello di San Fabio. Il nome Fabio, dal latino "Fabius', è presente anche nel femminile Fabia e risulta essere un soprannome di probabili di origini etrusche. In questo giorno dell'anno, si festeggia anche la Madonna dello Scoglio, in ricordo della prima apparizione a Fratel Cosimo Fragomeni, avvenuta l'11 Maggio 1968 a Santa Domenica di Placanica, una piccola località di campagna situata nella zona dellaLocride, sul lato jonico della provincia di Reggio Calabria.