BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GELOSIA/ Livorno, la moglie ferisce il marito ai genitali e lo lascia per venti ore senza socorsi

Pubblicazione:lunedì 14 maggio 2012

Immagine di archivio Immagine di archivio

Ferite ai genitali, dramma della gelosia a Livorno. Un uomo di 61 anni è morto dopo una indicibile agonia durata molte ore. Il fatto si è svolto in un clima dei più violenti, qualcosa che si pensa possa scaturire solo in certi film. E' successo ieri, quando una donna di 57 anni, abitante con il marito a Livorno, ma di origine tedesca, accecata dalla gelosia per i continui tradimenti del marito, si è scatenata in maniera bestiale nei suoi confronti. Il gesto è stato scatenato quando la donna, dopo aver aspettata sveglia che il marito rincasasse fino a tarda ora, lo ha aggredito appena ha aperto la porta di casa. Una tragedia annunciata: i tradimenti infatti sembra che durassero da tempo. Non solo: la sera dell'aggressione l'uomo ha telefonato alla moglie e l'ha sfidata dicendole che si trovava insieme a una donna. Lei è stata presa da un raptus di follia scatenato dalla gelosia e dai tradimenti. Lo ha aspettato con una scheggia sembra ricavata dal portarotoli di marmo che aveva distrutto in precedenza. Poi, quando l'uomo ha aperto la porta di casa - sembra che fosse ubriaco - lo ha colpito ripetutamente al basso ventre e ai genitali. Ferite che hanno lacerato parte dello stomaco e appunto i genitali del marito, ferite gravissime. La tragedia è stata resa ancora più grave dal fatto che la donna non ha chiamato nessun soccorso: ha atteso per circa venti ore prima di chiamare i soccorsi stessi, con l'uomo ferito mortalmente nel sangue sottoposto a una agonia terribile. Finalmente ricoverato in ospedale, è stato sottoposto a delicato intervento chirurgico nel tentativo di ricostruire le parti colpite dal punteruolo. Ma l'uomo non ce l'ha fatta ed è morto. In caserma dai carabinieri la donna in lacrime ammette le sue colpe: ero disperata, dice. Al momento non è stata arrestata, ma denunciata per lesioni gravissime anche se sembra che nelle ultime ore l'accusa sia diventata quella di omicidio. La coppia aveva un figlio. Il loro appartamento è stato adesso messo sotto sequestro e si indaga per capire cosa sia effettivamente successo nelle venti ore passate dal ferimento al ricovero in ospedale. 


  PAG. SUCC. >