BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TERREMOTO EMILIA-ROMAGNA/ L'esperto: La causa? Il movimento della Dorsale ferrarese nel sottosuolo

Pubblicazione:domenica 20 maggio 2012 - Ultimo aggiornamento:domenica 20 maggio 2012, 11.53

I danni del terremoto a Ferrara I danni del terremoto a Ferrara

In particolare, nella zona in cui è avvenuto il terremoto, c’è una struttura sepolta che si chiama Dorsale ferrarese, una catena , è proprio questa Dorsale la responsabile di quanto accaduto, ed è il suo movimento verso Nord-Nordest ad aver determinato questa attività». E’ quindi probabile, continua a spiegarci Valensise, che «la zona verrà colpita da altre scosse,come avviene normalmente quando assistiamo a terremoti di tale intensità, ma ovviamente non è possibile prevedere quanto saranno forti. In assenza quindi di previsioni precise, quello che un cittadino può fare è consultare dei tecnici per sapere qual è il livello di sismicità della zona in cui vive e capire quanto l’abitazione sia a prova di eventuali forti scosse. E’ poi una scelta i individuale quella di ristrutturare la casa per aumentarne la robustezza ma credo sia molto importante rivolgere la propria attenzione a questo aspetto, anche perché è praticamente l’unico modo per proteggersi in caso di sisma. Gli studi progrediscono e siamo sempre più in grado di capire dove potranno avvenire dei terremoti e che effetti potranno avere, ma non saremo facilmente in grado di prevedere quando questi avverranno». Ecco perché, conclude Valensise, «prima della prevenzione deve assolutamente esserci l’informazione, perché i cittadini devono sapere con che tipo di territorio hanno a che fare e quanto è resistente la propria abitazione».

 

(Claudio Perlini)  

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.