BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SUICIDIO BRESCIA/ Uomo getta i figli dal balcone e poi si uccide: tragedia della disoccupazione

Pubblicazione:lunedì 21 maggio 2012 - Ultimo aggiornamento:lunedì 21 maggio 2012, 11.12

Foto Infophoto Foto Infophoto

Brescia, gesto della follia provoca una strage familiare. E' successo da poco, ancora non si sanno i motivi reali dietro l'omicidio-suicidio successo stamane nella città lombarda. Un uomo ha gettato i figlioletti di 4 mesi e 4 anni dal balcone della sua abitazione, poi si è lanciato anche lui nel vuoto. L'episodio è avvenuto in via Cremona, alla periferia sud di Brescia,un quartiere popolare dove vivono in maggioranza operai diversi dei quali disoccupati. Tutti e tre si sono schiantati sulle automobili parcheggiate all'interno del cortile dell'abitazione: il padre è morto sul colpo, i due bambini sono morti poco dopo all'ospedale, non è stato possibile rianimarli in alcun modo. Sembra che l'uomo avesse tentato di uccidere la moglie prima di compiere il gesto disperato. Alla base di tutto ci sarebbe stata un litigio, l'ennesimo, con la donna per motivi economici. L'uomo infatti pochi mesi fa aveva perso il lavoro ed era rimasto disoccupato. L'uomo, sembra di 41 anni di età anche se le informazioni non sono precise, ha buttato i figlioletti dal sesto piano della sua abitazione. Questa mattina aveva litigato con la moglie, una infermiera, la quale poi era uscita di casa per andare a lavorare. Rimasto solo, l'uomo ha dato via al gesto della sua follia: ha lanciato i figli nel vuoto e poi si è buttato lui stesso. Sembra che il motivo del litigio fra la coppia fosse la loro condizione economica resa grave dalla disoccupazione del marito. Su luogo sono accorse vetture dei carabinieri che si sono trovati davanti a una scena orribile: i corpi dei due bambini schiacciati sul tetto di una vettura parcheggiata nel giardino interno sottostante all'abitazione, il corpo dell'uomo schiantato sul cemento sottostante. Lui era morto sul colpo mentre  i due bambini respiravano ancora. Portati immediatamente all'ospedale, sono morti nonostante i tentativi di rianimazione. Come detto la tragedia è avvenuta a Brescia, in un quartiere a sud della periferia locale. Sembra che l'uomo prima di rimanere disoccupato lavorasse come pubblicitario.


  PAG. SUCC. >