BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TERREMOTO EMILIA ROMAGNA/ Il giornalista: ho visto un intero castello sbriciolarsi davanti ai miei occhi

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Si hanno tracce del castello precedenti all’anno 1000, ma è stato ricostruito nel 1406. I danni sono quindi incalcolabili.

 

Qual è invece lo stato delle abitazioni?

 

A parte due o tre eccezioni, le case sono rimaste tutte in piedi, pur riportando dei danni ed essendo crollati dei cornicioni. Molte però non sono agibili.

 

C’è qualche scena che l’ha colpita particolarmente?

 

Due scene che sono state commoventi in senso positivo. Una di queste riguarda una bambina che è stata salvata dalle macerie. Stanotte era chiusa nella sua stanzetta, che è stato l’unico ambiente della casa a non crollare. Il papà l’ha aiutata fino a quando non sono arrivati i soccorsi dei carabinieri. Inoltre un muratore pakistano ha sfondato un muro a spallate per fare uscire 11 persone rimaste bloccate, tra cui la sua famiglia.

 

Come sono andate esattamente le cose?

 

La vicenda si è verificata alle 4 del mattino, subito dopo la prima scossa. Il muratore era in casa e dormiva con la moglie e un figlio. La figlia invece si è salvata grazie al fatto che ha disobbedito al padre, tardando a rientrare. Questa famiglia di tre persone, assieme ad altre famiglie che abitavano in quel palazzo, sono riuscite a uscire di casa, ma si sono trovate poi nel cortile e da lì non riuscivano più a trarsi in salvo perché l’unica via d’accesso era stata bloccata dalle macerie. L’uomo, non avendo alternative, ha distrutto il muretto a spallate.

 

Alcuni media hanno parlato di una bambina salvata grazie al fatto che la madre aveva telefonato per errore negli Stati Uniti. Le risulta?


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >