BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TERREMOTO EMILIA ROMAGNA/ Il giornalista: ho visto un intero castello sbriciolarsi davanti ai miei occhi

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

TERREMOTO EMILIA ROMAGNA. Ha visto il castello quattrocentesco di Finale Emilia sbriciolarsi davanti ai suoi occhi, mentre un vigile del fuoco ruzzolava da una torre sulla quale si era inerpicato per controllare i danni riportati. A raccontarlo è Nelson Bova, giornalista Rai, che ha seguito la convulsa giornata di ieri dal Comune in provincia di Modena colpito duramente dal sisma. La prima scossa delle 4.04 ha semidistrutto il castello medievale, lasciando in piedi solo muri crepati e mezza torre. Quando alle 15.18 è arrivato un secondo scossone, la torre è stata rasa al suolo. Noto come Castello delle Rocche o Rocca Estense, è stato eretto nel 1406 su parti risalenti al XIII secolo e tracce addirittura dell’anno 1000. Dopo avere resistito a battaglie e scontri millenari, è stato spazzato via dalle ripetute scosse di ieri, la prima delle quali di magnitudo 6.0. Nelson Bova, com’è la situazione a Finale Emilia dopo le scosse di terremoto? Ho assistito alla progressiva distruzione del Castello, della Torre dei Modenesi e del Duomo, i tre simboli della città che sono ormai completamente in rovina. Numerose le case evacuate, nelle quali nessuno può entrare, tanto che la gente è in strada da stamattina alle 4. Durante il servizio in tv per la Rai ci ho messo molto pathos, anche perché lo avevo davvero: da pochi istanti era arrivata la seconda scossa.

 

Ci racconti quello che ha visto quando è arrivata la seconda scossa …

 

Ho visto crollare sotto i miei occhi un’altra parte del castello di Finale Emilia. Un vigile del fuoco stava lavorando in cima a quello che era rimasto della torre, e con la scossa è crollato a terra ed è stato portato all’ospedale. Qual è il bilancio delle vittime? A Finale Emilia non si registrano morti, ci sono solo dei feriti, nessuno dei quali al momento risulterebbe essere grave. Ma soprattutto, si contano 2.500-3.000 evacuati in tutto.

 

Quando è danneggiato il castello?

 

Dopo la seconda scossa di terremoto, il castello dovrà essere completamente abbattuto e ricostruito. Anche le parti rimaste in piedi sono piene di crepe, e non credo che si potrà salvare qualcosa. Dopo la prima scossa si era salvata metà torre, ma con la seconda è crollata del tutto. 

 

A quanto ammontano i danni?



  PAG. SUCC. >