BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TERREMOTO EMILIA-ROMAGNA/ Scossa di 3.7 gradi in provincia di Modena, 22 maggio. La situazione sfollati

Continua il fenomeno delle scosse di terremoto in Emilia-Romagna. Stamattina alle 8 e 15 se n'è registrata una di 3.7 gradi della scala Richter in provincia di Modena

Foto Infophoto Foto Infophoto

Lunghissimo l'elenco delle scosse che continuano a colpire il territorio compreso tra la provincia di Modena e quella di Ferrara. La più forte fra le ultime è stata quella di stamane alle ore 8 e 15: un evento sismico pari a 3.7 gradi della scala Richter registrato come sempre nel distretto sismico Pianura padana Emiliana. Il lunghissimo elenco di scosse che si stanno succedendo dopo quella tragica di domenica notte che aveva raggiunto i 5.9 gradi, è dovuto al movimento messo in atto da quella prima scossa sulla dorsale ferrarese che attraversa proprio le zone più colpite. Come sempre in questi casi non è dato sapere quando questo movimento sotterraneo potrà finalmente placarsi. Intanto è passata la seconda notte fuori di casa per circa 5mila persone che hanno dovuto abbandonare le loro abitazioni per il pericolo di nuovi crolli. La scossa di stamattina è stata registrata alle coordinate 44.85°N, 11.074°E e alla profondità di 6.9 chilometri. I comuni a circa dieci chilometri di distanza dall'epicentro sono quelli di CAMPOSANTO (MO), CAVEZZO (MO), MEDOLLA (MO), MIRANDOLA (MO), SAN FELICE SUL PANARO (MO), SAN POSSIDONIO (MO), SAN PROSPERO (MO). Quelli invece in un raggio di venti chilometri sono MAGNACAVALLO (MN), MOGLIA (MN), PIEVE DI CORIANO (MN), POGGIO RUSCO (MN), QUINGENTOLE (MN) QUISTELLO (MN), SAN GIACOMO DELLE SEGNATE (MN), SAN GIOVANNI DEL DOSSO (MN), SCHIVENOGLIA (MN), VILLA POMA (MN), BASTIGLIA (MO), BOMPORTO (MO), CARPI (MO), CONCORDIA SULLA SECCHIA (MO), NONANTOLA (MO), NOVI DI MODENA (MO), RAVARINO (MO), SOLIERA (MO), CREVALCORE (BO), SANT'AGATA BOLOGNESE (BO). Ieri sera intanto il capo del governo è arrivato a Ferrara insieme al ministro degli interni Cancellieri. Stamattina si recherà sui luoghi più colpiti dal terremoto per fare una stima dei danni e degli interventi di aiuto. Il govenro itanto ha fatto sapere che il recentisismo decreto legge che sospendeva gli aiuti statali in caso di calamità naturali come un terremoto, è stato prontamente sospeso.