BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TERRERMOTO/ Monti: allo studio la sospensione dei pagamenti fiscali

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Il presidente del Consiglio Mario Monti ha fatto visita alle zone terremotate dell’Emilia. Anzitutto, ha spiegato, per portare le proprie condoglianze ai familiari delle vittime per farsi un’idea di persona dei danni che il sistema produttivo della zona ha subito. Il premier ha fatto sapere che è intenzione del governo individuare quelle misure necessarie per far ripartire al più presto la produttività della regione e impedire che subisca danni sul lungo periodo. In particolare, ha parlato della necessità di consentire la riattivazione immediata del tessuto industriale «così caratteristico e così importante per il Paese» e dell’intenzione di adottare provvedimenti volti alla sospensione dei pagamenti fiscali. Monti ha spiegato di aver discusso con il presidente dell’Emilia Romagna l’ipotesi di varare un piano che imponga alle banche di aiutare gli imprenditori la cui attività è stata danneggiata. A chi gli ha rivolto una domanda esplicita sul pagamento dell’Imu, ha risposto: «Ho parlato della volontà di sospendere i pagamenti fiscali». Poi, dicendosi convinto del fatto che ci sono tutte le premesse perché il tessuto economico si riattivi il più in fretta possibile, ha fatto sottolineato come la sua presenza fosse motivata dalla volontà di esprimere la vicinanza del governo alla popolazione e alle famiglie «colpite negli affetti e nell'attività quotidiana». Il premier è stato anche a Sant’Agostino, dove ha fatto visita ai familiari delle vittime. Nei loro confronti, ha promesso che lo Stato farà tutto il possibile per dar loro un aiuto, anche a livello materiale. Durante questa fase della sua visita alle zone terremotate, è stato fischiato da un gruppo di abitanti che gli hanno urlato: ''vergogna'', ''andate a casa'', "ladri", "abbasso le banche". Dopo di che, ha ripreso un aereo alla volta di Roma. Giunto ieri, in serata, a Ferrara, aveva visitato i luoghi colpiti dal sisma con Vasco Errani, il presidente della Provincia di Ferrara, Marcella Zappaterra, e il sindaco della città, Tiziano Tagliani. Nel frattempo, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Antonio Catricalà, ha riferito in Aula sul sisma del 20 maggio.  

 



  PAG. SUCC. >