BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

TERREMOTO EMILIA ROMAGNA/ Scossa di 2.9 gradi a Finale Emilia, Modena 23 maggio. Gli aggiornamenti

Continuano le scosse di terremoto in Emilia-Romagna, l'ultima è stata registrata stamattina di intensità pari a 2.9 gradi della scala Richter. Continua anche l'emergenza sfollati

Foto InfophotoFoto Infophoto

Nuova scossa questa mattina alle ore 7 e 40, con epicentro sempre nei dintorni di Finale Emilia, uno dei centri più colpiti dal disastroso terremoto di domenica scorsa, le cui scosse di assestamento continuano implacabili in sequenza continua ormai da giorni. Nelle ultime ore tali scosse, dopo aver raggiunto picchi anche di 5.1 gradi della scala Richter, sembrano finalmente aver ridotto la propria intensità. Quello di stamane infatti con i suoi 2.9 gradi è stato l'evento sismico più forte da molte ore, e sembra che l'intensità delle scosse finalmente stia rimanendo sotto i 3 gradi. La scossa di stamane si è verificata alle coordinate 44.898°N, 11.236°E  e a una profondità di cinque chilometri, sempre nello stesso distretto sismico, quello della Pianura Padana emiliana. Non si registrano nuovi crolli. Il comune più vicino all'epicentro è quello di Finale Emilia in provincia di Modena, mentre quelli racchiusi in un arco di circa venti chilometri sono diversi comuni del mantovano, della provincia di Rovigo, e alcuni di quella di Ferrara. Ecco l'elenco completo dei comuni interessati: BORGOFRANCO SUL PO (MN), CARBONARA DI PO (MN), FELONICA (MN), MAGNACAVALLO (MN), OSTIGLIA (MN), PIEVE DI CORIANO (MN), POGGIO RUSCO (MN), REVERE (MN), SAN GIOVANNI DEL DOSSO (MN), SCHIVENOGLIA (MN), SERMIDE (MN), VILLA POMA (MN), BERGANTINO (RO), CALTO (RO), CASTELMASSA (RO), CASTELNOVO BARIANO (RO), CENESELLI (RO), MELARA (RO), CAMPOSANTO (MO), MEDOLLA (MO), MIRANDOLA (MO), SAN FELICE SUL PANARO (MO), CREVALCORE (BO), PIEVE DI CENTO (BO), BONDENO (FE), CENTO (FE), SANT'AGOSTINO (FE). In tutto dalla mezzanotte a stamane si sono contate dodici nuove scosse di terremoto. A Finale Emilia rimane sempre molto alto il numero degli sfollati anche se per la mattinata il sindaco dovrebbe essere in grado di comunicare i nuovi dati dei tecnici relativi alla cosiddetta zona rossa, quella interdetta ai cittadini per il rischio di crolli. Si spera che alcuni degli sfollati potranno essere in grado di tornare nelle loro abitazioni.