BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SARAH SCAZZI/ Un mese dopo la scomparsa, gli sms di Sabrina Misseri: non posso vivere con questo senso di colpa

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Ecco il testo riportato da Tgcom24: “Cara Sabrina [...] lo so che io non sono stato un buon padre per quello che ti ho fatto ed è giusto che tu mi punisca. Solo un bastardo di padre può farti quello che ti ho fatto io [...] Io prego sempre l'angelo biondo di aiutarti, perchè Dio sa che siete innocenti. Io maledico il giorno che mia madre mi ha messo al mondo [...] Quando vengo a Taranto e vedo te e la mamma sento come un piombo allo stomaco”. E ancora: “Cara Mimina ogni giorno che passa sono sempre più triste per quello che sta succedendo per colpa mia [...] sono triste perchè non trovo più un lavoro, non so se andrò avanti [...] io l'angelo biondo non l'ho sfiorato con un dito ed è sbagliato dire che ho abusato di lei [...] solo Dio sa cosa è veramente successo quel 26 agosto [...] avrei voluto morire io quel maledetto giorno”. Invece, in quella del 29 aprile, Misseri scrive: “Cara Mimina [...] mi manchi tanto, sia tu che Sabrina. Una sera vorrei addormentarmi senza risvegliarmi più, perchè sono stanco di vivere [...] e poi ci mancavano pure i turisti a rompermi i c…, qualche volta mi viene voglia di fare una strage [...] un lavoro l'avevo trovato ma alcuni avetranesi sono andati a dire di non farmi lavorare”.

© Riproduzione Riservata.