BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DONNA UCCISA/ Piacenza, indiano getta la moglie nel Po: vestiva all'occidentale

Pubblicazione:

Fiume Po, foto Infophoto  Fiume Po, foto Infophoto

Una donna ritrovata nel fiume Po morta annegata. Era scomparsa dalla sua abitazione a Fiorenzuola in provincia di Piacenza da due settimane. La donna, 27 anni, Kaur Balwinde, era sposata e aveva un figlio di 5 anni. Il marito era assunto regolarmente in una azienda agricola di Fiorenzuola d'Arda. Il caso apparentemente misterioso aveva impegnato nelle ricerche le forze dell'ordine, anche se qualche sospetto nei confronti del marito si era sollevato. Domenica scorsa il ritrovamento, improvviso: un pescatore romeno che era impegnato nella sua attività sulle rive del fiume Po a San Nazzaro, una frazione di Monticelli d'Ondina, vede un corpo spuntare dalle acque. Avvisa immediatamente i carabinieri del posto che recuperano il cadavere. E' la giovane donna indiana che si stava cercando. Il marito subito posto sotto interrogatorio non resiste più di tanto e confessa apertamente il movente del delitto. Ha strangolato la moglie e poi ne ha gettato il corpo nel fiume per gelosia, ma non gelosia di un altro uomo, anche se probabilmente questo era i motivo che si celava dietro il gesto. La moglie infatti vestiva all'occidentale e non voleva saperne di usare i classi abiti della tradizione indiana. Non voleva neanche sottoporsi ai classici dettami delle tradizioni di quel Paese. Un gesto terribile, che porta ancora una volta in evidenza la difficoltà di integrazione di quanti provenienti da Paesi del Terzo mondo insistono a rimanere ancorati ai loro usi e costumi rifiutando qualsiasi forma di integrazione. Non pochi sono infatti i casi di giovani ragazze, uccise dal padre perché desideravano di vivere come i loro coetanei italiani, sia per il modo di vestire che per lo stile di vita oppure perché fidanzate con un giovane italiano. Episodi tragici che al momento risulta praticamente impossibile da combattere perché si verificano all'intenro delle mure domestiche. Casi che andrebbero risolti con l'aiuto della comunità di apaprtenenza di queste eprsone, ma che spesso non hanno rapporit tali da permettere un tentativo educativo equilibrato. Quello della giovane indiana uccisa dal marito perché vestiva all'occidentale è solo l'ultimo caso del genere.


  PAG. SUCC. >