BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

TERREMOTO EMILIA-ROMAGNA/ Scossa di 3.9 gradi a Mirandola, Modena, 29 maggio ore 16.40

Scossa di 3.9 gradi della scala Richter registrata ale ore 16 e 40 a Mirandola provincia di Modena. Continuano gli eventi sismici di assestamento dopo le violente scosse di stamattina

Foto InfophotoFoto Infophoto

La terra continua a tremare. Una scossa apri a 3.9 gradi della scala Richter è stata avvertita alle ore 16 e 40 con epicentro a Mirandola in provincia di Modena, la zona più colpita dai violenti terremoti delle ultime ore nonché da quello di domenica scorsa. Non è l'unica ovviamente, perché praticamente la terra non ha più smesso di tremare dopo la scossa di stamane alle ore 9, ma questa è la più forte delle ultime ore. L'epicentro è stato individuato alle coordinate 44.882°N, 11.068°E fortunatamente piuttosto in profondità, 20,6 chilometri. Non si sa al momento se ci siano stati nuovi crolli. Ricordiamo che la scossa di stamane ha praticamente distrutto il duomo della cittadina modenese, mentre numerosi capannoni industriali nelle vicinanze sono crollati a terra purtroppo facendo anche vittime tra gli operai che vi si trovavano all'interno. I comuni interessati a questo nuovo evento sismico sono tra quelli a dieci chilometri dall'epicentro SAN GIACOMO DELLE SEGNATE (MN), SAN GIOVANNI DEL DOSSO (MN), CAVEZZO (MO), CONCORDIA SULLA SECCHIA (MO), MEDOLLA (MO), MIRANDOLA (MO), SAN FELICE SUL PANARO (MO), SAN POSSIDONIO (MO). I comuni invece in un arco di venti chilometri dall'epicentro sono quelli di MAGNACAVALLO (MN), MOGLIA (MN), OSTIGLIA (MN), PIEVE DI CORIANO (MN), POGGIO RUSCO (MN), QUINGENTOLE (MN), QUISTELLO (MN), REVERE (MN), SCHIVENOGLIA (MN), SERRAVALLE A PO (MN), SUSTINENTE (MN), VILLA POMA (MN), BASTIGLIA (MO), BOMPORTO (MO), CAMPOSANTO (MO), NOVI DI MODENA (MO), RAVARINO (MO), SAN PROSPERO (MO), CREVALCORE (BO). Sale intanto alla cifra complessiva di 14mila circa il numero delle persone sfolalte, tra quelle per le socsse di oggi e quelle per le scosse di domenica scorsa. La protezione civile si è attivata al massimo delle possibilità mentre sui posti più colpiti arrivano ance reparti dell'esercito. Le autorità fanno sapere di casi di emergenza come a Sassuolo dove manca l'acqua potabile.