BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ROBERTA RAGUSA/ Si cerca nel cimitero di Gello: gli indizi conducono lì

Nuovi indizi e rivelazioni conducono al cimiteor di Gello dove viveva Roberta ragusa scomaprsa da casa lo scorso mese di gennaio. Forse è stata sepolta lì

Foto InfophotoFoto Infophoto

Roberta Ragusa, il giallo della donna scomparsa misteriosamente orami da diversi mesi dalla sua abitazione in Toscana. Un giallo che ha avuto molti momenti contradditori, tra cui numerose segnalazioni della donna anche in Liguria, dove sarebbe stata vista vagare in stato confusionale. Un testimone addirittura avrebbe dichiarato di averle dato un passaggio la notte della sua scomparsa da casa fino alla stazione dei treni. Roberta ragusa è scomaprsa dalal sua abitazione a notte fonda a metà gennaio e da allora di lei non si è saputo più nulla. Insomma, come sempre in questi casi tante piste contraddittorie. Unico indagato ma a puro scopo cautelare di tutta la faccenda il marito della donna: non c'è però mai stata alcuna accusa precisa contro di lui. Unico sospetto il fatto che l'uomo avesse una relazione extra coniugale con la segretaria della scuola guida di cui la coppia era proprietaria. Adesso potrebbe arrivare una svolta nelle indagini. Un dossier contenente un'ampia documentazione sul caso preparato da alcuni consulenti speciali è stato consegnato alle autorità che indagano sul caso. Tra quanto contenuto nel dossier, l'indicazione agli inquirenti di andare a cercare nel cimitero di Gello a pochi minuti di distanza dall'abitazione della donna. Secondo queste persone infatti nel cimitero dopo la scomparsa della Ragusa sarebbero stati notati movimenti strani. Viene indicato poi un terreno che prima della sua scomparsa era definito intatto, poi apparso differente nella morfologia. Come se qualcuno vi avesse scavato. Si sarebbero già trovati degli indumenti in quel punto che adesso vengono esaminati dagli specialisti. Un mese fa in un bosco a una quarantina di chilometri dalla zona era stato trovato un pigiama rosa simile a quella che indossava Roberta al momento della sua comparsa, poi rivelatosi non il suo. Nel dossier si parla poi di un litigio avvenuto il giorno della scomparsa tra la donna e il suocero, che le aveva consigliato di mettersi al riposo perché stanca. Lei aveva risposto dicendo che volevano farla sparire da quella casa dove viveva con la sua famiglia.