BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DONA IL SANGUE/ Oggi la Giornata Mondiale del Donatore, ecco cosa fare

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Oggi 14 giugno è la Giornata Mondiale del donatore di sangue, un evento importante dato il continuo bisogno che c'è negli ospedali di tutto il mondo. E' dal 2004 che l'Organizzazione mondiale della sanità ha indetto questo momento, il "World Blood Donor Day". In Italia è l'associazione Avis che da sempre si occupa di questo tipo di iniziativa, sollecitando i cittadini a compiere un gesto semplice che può salvare vite umane. Per l'occasione come slogan di questa giornata è stato scelto il motto "Tanti colori per un dono". L'apposito manifesto ideato è ispirato all'immagine pubblicata sul sito della Croce Rossa della Corea del Sud che è la nazione che in questo 2012 ospita le principali manifestazioni programmate per l'evento. Anche i parlamentari italiani si sono mobilitati: ieri infatti è stata organizzata una raccolta di sangue promossa dall'onorevole Mancuso che è il capogruppo dei donatori di sangue del Parlamento. Oggi invece si tiene un convegno ufficiale promosso da Avis Nazionale a cui partecipa il ministro Francesco Profumo che si tiene nella sede del ministero dell'istruzione. Le maggiori città italiane si sono mobilitate per l'occasione. A Milano ad esempio sono stati istituiti due punti donazione del sangue uno in piazzale Cadorna dalle 7 e 30 del mattino fino a mezzogiorno a cura dell'ospedale San Raffaele e uno i piazza Luigi di Savoia vicino alla stazione Centrale dalle 8 e 30 alle 12 e 30. Inoltre dalle 11 alle 18, visita guidata all’Archivio storico della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Policlinico presso il padiglione Marangoni, in via Sforza 35. Su prenotazione al numero 02.55034306/4307/4490 o all’indirizzo e-mail: donailsangue@policlinico.it (a cura di Associazione Amici del Policlinico e della Mangiagalli – Donatori di Sangue onlus). Si calcola che nella sola città di Milano il bisogno di sangue sia di circa 12mila unità. A Milano i donatori ufficiali sono 40mila che forniscono un totale di 65mila unità di sangue. In Itaia invece il fabbisogno è di due milioni di unità: in media se ne raccoglie circa la metà. Ma chi può donare il proprio sangue? 


  PAG. SUCC. >