BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LA STORIA/ Elena Amisano, una conversione diventata "cura" per gli altri

Elena Amisano con padre Emmanuel Elena Amisano con padre Emmanuel

“La ragione aiuta ad accostare i problemi della fede”: era solita affermare e questa intuizione è stata da lei applicata a tutto, con una capacità di amare in modo tenace, composto, profondissimo. È difficile trovare persone così intelligenti che siano sempre tese al Bene; eppure, Elena Amisano apparteneva a tale cerchia e ha costruito una grande opera, nelle trame di rapporti con tanti che a lei si rivolgevano. “E’ stato il più bel regalo che padre Manuel ha fatto al movimento di Comunione e Liberazione”: sono parole che mi disse nel 1989 don Luigi Giussani, il quale fin dagli anni ’60 si era avvalso della sua fidata collaborazione per vari motivi; e proseguì: ”E' una santa, come solo alcuni convertiti adulti possono essere; non mi sono mai trovato in disaccordo con lei, anche davanti ai casi più difficili”.

A tre anni dalla sua morte (avvenuta il 16 giugno 2009), la dottoressa Elena Amisano è finalmente ricordata in un volume di imminente pubblicazione: si tratta della sua autobiografia dettata a una cara amica, che ha svolto davvero un compito prezioso per tutti. Il gesto di “dettare” (motivato non solo dall’età avanzata, ma anche da una sua spiccata preferenza per il dialogo rispetto alla parola scritta) mi ricorda un’altra grande donna della storia, Ildegarda di Bingen, che dettò le sue opere a segretari e, in particolare, a un’allieva prediletta. Avendo appena conclusa una mia ricerca su Ildegarda, non trovo per nulla azzardata questa analogia, perché il dialogo fra alcune donne della storia può attraversare i secoli, avvicinare luoghi distanti e vincere il silenzio, in cui la nostra dimenticanza, trascuratezza o ingratitudine potrebbero relegarle. 

L’autobiografia di Elena Amisano potrà infine offrire significativi spunti di riflessione per coloro che operano nel settore dell’assistenza al disagio psicologico, perché il suo pensiero merita davvero di essere approfondito e ripreso da altri e nuovi interlocutori.

© Riproduzione Riservata.