BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 26 giugno, si celebrano i Santi Giovanni e Paolo

Pubblicazione:martedì 26 giugno 2012

Tutti i santi Tutti i santi

Tempo dopo il figlio del comandante Terenziano, che pareva impazzito gridando di essere tormentato da Giovanni e Paolo, fu accompagnato dal padre sulla loro sepoltura e insieme pregarono per il perdono. Il ragazzo guarì ed entrambi si convertirono alla religione di Cristo. Quando l'anno dopo salì al potere l'imperatore Gioviano venne di nuovo ristabilita la libertà di culto e fu dato ordine che per le salme dei due fratelli fosse costruita una grande una tomba e sopra di essa sorgesse una basilica, la Celimontana. Più volte nel corso dei secoli l'edificio fu restaurato e modificato e le loro spoglie nel 1700 furono collocate in un'urna che è ancora visibile alla base dell'altare, mente scavi della fine del 1800 ritrovarono in effetti sotto il pavimento della chiesa una ricca abitazione romana. Il loro culto venne praticato fin da subito non solo a Roma, ma presso molte comunità cristiane, tanto che essi appaiono anche nei mosaici di Sant'Apollinare Nuovo a Ravenna. I dubbi degli studiosi sulla veridicità di questa storia risiedono nel fatto che la persecuzione di Giuliano l'Apostata non causò vittime a Roma, ma loro uccisione parrebbe piuttosto compiuta in un impeto di rabbia del comandante e dunque assolutamente ammissibile storicamente.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.