BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TERREMOTO SICILIA/ Cinque scosse, la più forte di magnitudo 3.2, in provincia di Catania, 28 giugno

Cinque scosse di terremoto, la più forte delle quali di magnotudo 3.2 gradi della scala Richter, sono state avvertite tra mezzanotte e le cinque del mattino vicino all'Etna

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

TERREMOTO IN SICILIA CINQUE SCOSSE IN PROVINCIA DI CATANIA - La zona del Monte Etna è stata scossa questa notte da ben cinque scosse di terremoto. la più forte delle quali un paio di minuti prima della mezzanotte ha raggiunto magnitudo 3.2 gradi della scala Richter. Sono poi seguite altre tre scosse rispettivamente di 2.9 gradi, 2.1 e 3.1 mentre un'ultima scossa è stata registrata stamane alle ore 4 e 42 la quale ha toccato i 2.8 gradi della scala Richter. In tutti i casi fortunatamente non si registrano danni a edifici o persone. Il distretto sismico interessato dai movimenti tellurici è ovviamente quello dell'Etna, nella zona intorno al vulcano attivo e alla città di Catania, zona che è soggetta a numerosi eventi sismici proprio per la presenza di uno dei maggiori vulcani attivi del mondo. Era da qualche mese però che non si avvertivano tante scosse e di tal magnitudo, il che fa pensare a un riattivarsi della attività sismica legata al vulcano stesso. L'epicentro dell'ultima scossa è stato registrato alle coordinate 37.733°N, 15.109°E e a una profondità di 7,9 chilometri. I comuni in un'area di dieci chilometri dall'epicentro sono quelli di GIARRE (CT), MASCALI (CT), MILO (CT), RIPOSTO (CT), SANT'ALFIO (CT), SANTA VENERINA (CT), ZAFFERANA ETNEA (CT). Quelli invece a una distanza di circa venti chilometri sono quelli di FRANCAVILLA DI SICILIA (ME), GAGGI (ME), GIARDINI-NAXOS (ME), GRANITI (ME), MALVAGNA (ME), MOIO ALCANTARA (ME), MOTTA CAMASTRA (ME), ACI BONACCORSI (CT), ACI CASTELLO (CT), ACI CATENA (CT), ACIREALE (CT), ACI SANT'ANTONIO (CT), BELPASSO (CT), CALATABIANO (CT), CAMPOROTONDO ETNEO (CT), CASTIGLIONE DI SICILIA (CT), FIUMEFREDDO DI SICILIA (CT), GRAVINA DI CATANIA (CT), LINGUAGLOSSA (CT), MASCALUCIA (CT), NICOLOSI (CT), PEDARA (CT), PIEDIMONTE ETNEO (CT), SAN GIOVANNI LA PUNTA (CT), SAN GREGORIO DI CATANIA (CT), SAN PIETRO CLARENZA (CT), SANT'AGATA LI BATTIATI (CT), TRECASTAGNI (CT), TREMESTIERI ETNEO (CT), VALVERDE (CT), VIAGRANDE (CT), RAGALNA (CT). Come detto, nessuna di queste scosse seppur avverite da alcune fasce di popolazione, ha provocato danni.