BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 29 giugno, si celebrano i Santi Pietro e Paolo, patroni di Roma

Pubblicazione:venerdì 29 giugno 2012

Tutti i santi Tutti i santi

Trovò poi la morte per crocifissione sul colle Vaticano e si narra che proprio lui chiese di essere giustiziato a testa ingiù perché non si riteneva degno di morire nello stesso modo del suo Maestro. L'anno della morte è incerto ma gli studiosi lo collocano nel 64 o nel 67. Il corpo di Pietro venne sepolto in una necropoli nelle vicinanze e fu venerato fin da subito. Presto sorse sulla sua tomba una cappella che la distingueva da tutte le altre e sopra di essa Costantino fece erigere una basilica. E' il luogo in cui ancora oggi sorge la basilica di San Pietro e ciò pare accertato da scoperte archeologiche avvenute negli anni Sessanta quando, scavando all'interno delle grotte vaticane, vennero rinvenuti i resti di un'edicola affrescata di rosso che portava un graffito che diceva “Petros eni”, "Pietro è qui". In seguito, analizzato il materiale ritrovato all'interno, si poté stabilire che i resti umani risalivano al I secolo e che erano appartenuti a un uomo di circa 60/70 anni, dati assolutamente compatibili con quanto trasmesso da tradizioni orali e scritte. Pietro, nonostante fosse di umili origini e non vantasse un'educazione scolastica, fu autore di alcune lettere destinate alle comunità cristiane, documenti che ora fanno parte del corpus dei testi sacri della Chiesa cattolica. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.