BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALDO RECORD/ Dopo Scipione arriva Caronte: 40 gradi in molte località italiane. Ecco quali

Pubblicazione:sabato 30 giugno 2012

Caldo e afa a Roma (InfoPhoto) Caldo e afa a Roma (InfoPhoto)

Era stato largamente annunciato e ora è arrivato. Il caldo vero quello che nei prossimi giorni supererà i quaranta gradi in molte località e che nei prossimi dieci giorni appunterà il bollino rosso per almeno dieci città italiane. La scorsa settimana a far sudare gli italiani era stato Scipione, l'anti ciclone africano che si era spostato sull'Italia provocando temperature inusuali per il periodo. Stavolta l'anticiclone africano subtropicale che si sta dirigendo in questi giorni sulla penisola si chiamerà Caronte e pare abbia tutta l'intenzione di tenere fede al proprio nome.

Un'accoppiata, quella di Scipione e Caronte, che verrà ricordata come la più intensa di sempre per durata ed estensione. L'ondata record di caldo non lascerà scampo, provocando effetti negativi non solo sulle “fasce deboli” come anziani, malati e bambini ma anche su persone sane. Le città più a rischio Bologna e Roma: la capitale nei prossimi giorni vincerà la palma di città più calda d'Europa. Domani sarà la prima vera giornata di infuocata calura con un apice fra le ore centrali, dalle 12 alle 17, in cui la colonnina di mercurio schizzerà a 40 gradi.

Domani si toccheranno alcuni record storici di caldo: 40°C a Bologna, 40 °C a Ferrara, 39°C Roma, 38 a Firenze, 36 a Napoli, 39°C a Pescara, 40°C in Puglia, 36 a Napoli, 39°C nel Campidano in Sardegna, 37°C quasi ovunque al centro-sud e 37 anche sul Triveneto. I 33°C di Milano saranno poi percepiti come 38 a causa dell'elevato tasso di umidità.

Domenica ci saranno anche alcuni violenti temporali sul Piemonte e sulle Alpi mentre lunedì le perturbazioni si sposteranno sulle Alpi, la Valpadana centro-occidentale e parte del Piemonte portando un lieve ma temporaneo refrigerio che farà diminuire per qualche ora l'ondata di afa: previste anche trombe d'aria e violente grandinate, causate dall'incontro di correnti più fresche e quelle afose che hanno stazionato nel week-end sul Nord del paese. Da martedì correnti di aria più fresca dovrebbero spingersi anche al centro-sud attenuando la cappa di calura.

Diversa la situazione per il centro- sud dove Caronte non mollerà la presa sino al 10 luglio provocando temperature che toccheranno picchi di 40 gradi. 


  PAG. SUCC. >