BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ITINERARIO/ Alla scoperta dell'acciuga, dalla Valle Maira a Dronero

Riccardo AbelloRiccardo Abello

Poi incontreremo altre storie a San Damiano Macra, come quella di Palènt di cui oggi è titolare Dario Laugero (via Centrale 6 - tel. 0171900400), che fa degli amari strepitosi con le erbe alpine; ma anche quella dei Lo Puy (Borgata Podio – tel. 3393155848), una coppia che anni fa lasciò la città di Torino per dedicarsi all'allevamento della capra e alla produzione di caprini. E poi Turco Floriano (tel. 3382030388) che in località San Giovanni, sulle altezze di Elva di Cuneo, fa un miele speciale. La carovana si sposterà poi in una valle parallela, dove invece si produce il raro Castelmagno. Avendone trovato un campione cremoso ed erborinato, come si faceva un tempo, lo andremo a trovare all'azienda La Meiro dei fratelli Amedeo (Castelmagno - via Comunale, 11 S - 3386261222). Tre le soste dove mangiare con soddisfazione: il Rosso Rubino a Dronero, col giovane Roberto Eandi  che fa una cucina dedicata all'acciuga (piazza Guglielmo Marconi, 2 - tel. 0171905678); la Canonica a San Damiano Macra (fraz. Lottulo - via Nazionale, 4 - tel. 0171900009) delle sorelle Miranda e Silvana col quel piatto di pasta e patate fantastico e infine a Pradleves alla Locanda da Elisa (via IV Novembre, 86 tel. 3402180173), che la mamma di Elisa Isoardi, conduttrice televisiva, le ha voluto dedicare. Lì ci sarà la cena della “resistenza”. Partite!

© Riproduzione Riservata.